menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trivelle, arriva il secco "no" del Comune. Lattuca presenta un'interrogazione alla Camera

L'amministrazione di Cesena chiude la porta a qualsiasi ipotesi di prelievo di idrocarburi nel territorio comunale

L’amministrazione di Cesena chiude la porta a qualsiasi ipotesi di prelievo di idrocarburi nel territorio comunale. A dichiararlo, senza mezzi termini, il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore all’Ambiente Francesca Lucchi, dopo aver ricevuto la notizia del decreto con il quale il Ministero dello Sviluppo economico ha dato il via libera alla Po Valley Operations Pty per effettuare indagini sull’eventuale presenza di idrocarburi e gas metano nell’area di Torre del Moro.

Per la nota del Comune “poco importa che, in questa fase si tratti di autorizzazioni esplorative, poco invasive e basate soprattutto su indagini cartografiche: le valutazioni dell’amministrazione comunale restano nettamente negative, legate al timore che tali attività possano provocare fenomeni localizzati di subsidenza, difficilmente preventivabili in fase progettuale”. Per questo, il sindaco Lucchi e l’assessore Lucchi dichiarano la volontà di non  autorizzare alcuna ulteriore verifica, né tantomeno prelievi di idrocarburi. Non solo: intendono anche chiedere la revoca dell’autorizzazione e per ottenere questo risultato chiedono l’aiuto dei parlamentari e consiglieri regionali del territorio provinciale.

Questo il senso della lettera inviata martedì agli onorevoli Enzo Lattuca, Marco Di Maio, Bruno Molea, Gianluca Pini, alle senatrici Mara Valdinosi e Laura Bianconi, ai consiglieri regionali Lia Montalti, Valentina Ravaioli, Paolo Zoffoli, Andrea Bertani, Massimiliano Pompignoli e, per conoscenza, ai consiglieri comunali. La richiesta è stata subito raccolta dal parlamentare cesenate del Pd Enzo Lattuca, che di aver depositato martedì mattina un'interrogazione ai Ministri dell'Ambiente e dello Sviluppo Economico. Interrogazione presentata anche dal deputato Di Maio.

Davide Fabbri, blogger ed ex consigliere comunale ha reso noto l'autorizzazione pubblicate sul Bollettino Ufficiale da circa un mese chiede da parte sua mozioni politiche da presentare nei consigli comunali del territorio interessato (Cesena, Bertinoro, Forlimpopoli, Meldola e Forlì) con un appello in cui si chiede una moratoria su trivellazioni di gas e petrolio nel quadrilatero di pianura tra Cesena e Forlì e in cui si chiede di sospendere l'iter progettuale e di avviare una campagna di informazione sui rischi ambientali e sociali.

continua nella pagina successiva ====> L'INTERROGAZIONE DELLA LEGA

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento