menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torna la diretta "Covid" del sindaco: "Qui l'ingresso a scuola dopo le 9 non è utile ma anzi dannoso"

"Inapplicabile e non necessaria a Cesena la chiusura di strade e piazze prevista dal nuovo Dpcm", ha ribadito il concetto Lattuca

Il sindaco di Cesena Enzo Lattuca è tornato in diretta Facebook per tenere aggiornati i cittadini, anche alla luce delle nuove misure anti-Covid. "Nel Cesenate viaggiamo con un ritmo di contagi costanti, circa 15-20 giornalieri, ed è basso il livello di ricoveri. Dobbiamo continuare a difendere questo risultato, e dobbiamo tenere alto il livello di attenzione per le persone più fragili, in particolare nelle stutture per anziani".

"Inapplicabile e non necessaria a Cesena la chiusura di strade e piazze prevista dal nuovo Dpcm", ribadisce il concetto il sindaco. "Siamo in stretto contatto con i dirigenti scolastici, a Cesena lo spostamento dell'entrata dopo le ore 9 non risolve ma anzi aggrava i compiti di sicurezza delle scuole". 

Sul tema dei trasporti legati alla scuola: "L'unica strada è potenziare il trasporto pubblico". "E' importante vaccinarsi contro l'influenza stagionale, quest'anno c'è una richiesta molto elevata, ed è un dato positivo. Dobbiamo essere bravi ad evitare tutti i fattori di rischio, è importante che non si ingolfi il 'sistema di filtro' tra chi ha il Covid e chi non ha il Covid".

Sull'obbligo delle mascherine all'aperto: "I cesenati stanno rispondendo molto bene, anche nel centro storico. Se c'è qualcuno che non porta la mascherina fateglielo notare con garbo".

Sul nuovo Dpcm: "Stanno arrivano circolari interpretative e ci saranno novità importanti per le attività sportive. Nelle attività dilettantistiche proseguiranno solo le gare che hanno un rilievo nazionale o regionale. Gli altri potranno allenarsi (bisogna vedere se singolarmente o collettivamente) ma non potranno fare competizioni".

"In città i contagi sono soprattutto familiari - ha sottolineato Lattuca - è difficile rispettare il distanziamento a casa, a volte per motivi di spazio. Focolai nelle scuole? Spesso le positività sono extra-scolastiche. Una serie di contagi ha riguardato alcune realtà sportive dilettantistiche, una criticità su cui non a caso è intervenuto il dpcm. La famosa partita fra amici è vietata, così come tutti gli sport di contatto amatoriali".

Il sindaco ha ricordato che "per quanto riguarda le feste nelle abitazioni private è fortemente raccomandato di non superare il numero di sei partecipanti, stesso numero previsto per la dislocazione dei tavoli nei ristoranti". "Le scuole stanno dimostrando che seguendo con rigore i protocolli si può andare avanti senza contagi elevati. Non bisogna abbassare la guardia, la nostra provincia sta meglio di altre province romagnole. La situazione è sotto controllo e non credo che ci sarà bisogno di dirette Facebook ricorrenti come in passato", ha concluso Lattuca ricordando il 76esimo della Liberazione di Cesena: “Il 20 ottobre è una data importante per la storia della nostra città e per la democrazia del nostro Paese. Evviva Cesena libera il 20 ottobre e tutti i giorni dell'anno".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Piccoli ma sorprendenti: i musei più curiosi dell'Emilia Romagna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento