Stadio, bandite le bottiglie di plastica col tappo: multe fino a 500 euro

L'ordinanza stabilisce che al Manuzzi e nelle aree limitrofe sarà vietata la vendita per asporto e la somministrazione di bevande in bottiglie di plastica con tappo

Domenica 3, in occasione della partita di calcio del campionato di serie “B”, Cesena - Venezia, all’Orogel Stadium Dino Manuzzi e nelle aree limitrofe sarà vietata la vendita per asporto e la somministrazione di bevande in bottiglie di plastica con tappo. A stabilirlo un’ordinanza firmata giovedì dal sindaco. Interessati dalla misura sono i pubblici esercizi che somministrano alimenti e bevande, i laboratori artigianali alimentari, ma anche i titolari di distributori automatici di bevande e le attività autorizzate all’esercizio del commercio su area pubblica e del commercio in forma itinerante.

Nel dettaglio, il divieto sarà in vigore nell’area interna allo Stadio, in via Spadolini, rotonda Lugaresi, piazzale Ricci Oliviero, via Lucania, viale Abruzzi, via Sicilia, via Lazio, via Del Mare, via Molise, via Marche, via Maratona, rotonda dello Stadio, piazzale Olimpia, via Veneto, via Toscana, via Venezia Giulia. Il provvedimento scatterà quattro ore prima del fischio di inizio e terminerà due ore dopo la conclusione della partita. A spingere per l’adozione di questa misura la richiesta arrivata dal Gruppo operativo sicurezza, che ha chiesto di estendere i divieti previsti dal Regolamento comunale di convivenza civile anche alla vendita di bevande in contenitori di plastica con tappo. Sarà compito del corpo di Polizia Municipale far rispettare le disposizioni dell’ordinanza. Chi non la rispetterà rischia una multa salata, che può variare dai 25 euro fino ai 500 euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento