menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccata in un negozio in pieno centro, la polizia lo blocca mentre ruba: in manette

La polizia è piombata con l'allarme che ululava da appena un minuto e 15 secondi. Il ladro è stato quindi colto sul fatto mentre cercava di rubare dalla cassa. Ma si è trovato di fronte le pistole puntate della polizia e la sua "avventura" è finita con le manette

La polizia è piombata con l’allarme che ululava da appena un minuto e 15 secondi. Il ladro è stato quindi colto sul fatto mentre cercava di rubare il fondo cassa e i vestiti. Ma si è trovato di fronte le pistole puntate della polizia e la sua “avventura” è finita con le manette. E’ quanto accaduto nella notte tra giovedì e venerdì intorno alle 2 in pieno centro, in corso Sozzi.

Un malvivente, con un modus operandi molto comune, ha preso un tombino stradale in ghisa e lo ha utilizzato come martello per sfondare la vetrina del negozio di abbigliamento maschile “RiMà” di corso Sozzi. Il vetro è andato in frantumi e il ladro è riuscito ad entrare. Ma una volta dentro non è poi più uscito. La Volante della Polizia, che si trovava nelle vicinanze, è arrivata in un battibaleno. Il ladro aveva già accatastato vestiti per un valore di circa 1.600 euro che avrebbe portato via di lì a poco.

All'irruzione della polizia, il soggetto appariva palesemente ubriaco e ha opposto un vano tentativo di resitenza. In manette è finito un rumeno di 34 anni, risultante senza fissa dimora, con piccoli precedenti. L'arresto è scattato per i reati di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. Quindi è stato disposto il giudizio per direttissima, al termine del quale è stata comminata una pena a 1 anno e 4 mesi di carcere da scontare in carcere.

La polizia sta valutando se al soggetto possono essere addebitati altri colpi simili avvenuti la scorsa settimana a Cesena, con l’utilizzo di un cartello stradale in un bar di via Gaspare Finali e, ancora, con lo sfondamento di una vetrina al Borgo Etico. 


Sull'arresto arrivano anche i complimenti del sindaco Paolo Lucchi: "Sappiamo tutti  bene quanto siano gravi episodi come questo, e quanto contribuiscano a minare il senso di sicurezza dei cittadini. La Polizia con il suo intervento risolutivo ha dimostrato, ancora una volta,  la sua capacità di controllo del territorio e il suo impegno concreto per combattere la delinquenza e ridurre a Cesena  le dimensioni di un fenomeno odioso come quello dei furti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento