Sosta, aumentano i permessi per la Ztl. Righe blu poco usate

Prima della full immersion nella discussione dei temi legati al bilancio 2012, in Consiglio Comunale si è parlato di permessi per la sosta in centro e di rilevazione della qualità dell’aria

Prima della full immersion nella discussione dei temi legati al bilancio 2012, in Consiglio Comunale si è parlato di  permessi per la sosta in centro e di rilevazione della qualità dell’aria. In apertura della seduta, infatti, l’assessore alla Mobilità Maura Miserocchi ha risposto a un’interpellanza del consigliere Repubblicano Luca Ferrini, che chiedeva informazioni sul numero dei pass rilasciati e dei parcheggi disponibili per i titolari, sulle valutazioni dell’Amministrazione intorno alla gestione del servizio di rilascio e sul funzionamento delle centraline per la qualità dell’aria.

Secondo quanto riferito dall’assessore Miserocchi, nel 2011 sono stati rilasciati o convalidati 1965 permessi di sosta nelle Zone a Traffico Limitato per i residenti privi di garage (contrassegnati dalla sigla ‘RS’), mentre nel 1999 erano 1335. Un aumento determinato soprattutto dalle numerose ristrutturazioni residenziali e dall’arrivo di molti studenti universitari che risultano domiciliati in centro. I posti auto riservati esclusivamente ai possessori di pass sono 600, ma per loro c’è anche la possibilità di parcheggiare in deroga in 242 posti auto a pagamento all’interno delle mura storiche e in 222 posti all’esterno del perimetro murario; a implementare l’offerta, infine, 225 posti (fra stalli a pagamento e carico e scarico) la disposizione di notte e nei giorni festivi.

Di fronte a questo quadro, le verifiche svolte dagli uffici comunali hanno sempre rilevato un’ampia disponibilità di posti auto, ad esempio, nel parcheggio a pagamento di Viale Mazzoni e nei parcheggi a pagamento di Viale Carducci, dove i titolari dei contrassegni possono parcheggiare in deroga alla tariffa. Si riscontrano effettivamente difficoltà nelle giornate del mercato relativamente alla sosta dell’area attorno a Piazza del Popolo proprio per la “perdita” dei posti auto di Viale Mazzoni occupati dal mercato ambulante. In tale occasione molti residenti con il contrassegno “RS” si spostano nei parcheggi di piazzale Marconi e piazzale Madonna della Neve (vicino all’Osservanza) che ha 100 posti auto. La recente perdita dei posti auto di piazza Aguselli  sollecita la ricerca di altri posti auto per i residenti del centro storico, che sono stati individuati nel Piazzale Madonna della Neve (accanto al ristorante Guttaperga) con 53 posti auto. Tale deroga è allo studio nel progetto dell’aggiornamento della ZTL in corso..

Per quanto riguarda le modalità di rilascio e rinnovo dei permessi, va specificato che fin dalla loro introduzione nel 1998, i pass possono essere rinnovati entro due mesi dalla scadenza del 31 dicembre. C’è anche la possibilità di rinnovare il permesso per più anni (fino a un massimo di 10) corrispondendo l’importo dovuto per tutti gli anni di rinnovo. Entro la fine dell’anno i titolari con pass in scadenza ricevono una lettera con cui li si invita  a provvedere al rinnovo entro la fine di febbraio. Per farlo devono recarsi negli uffici Atr di piazzale Karl Marx, aperti tutte le mattine dal lunedì al sabato e il giovedì pomeriggio. La procedura richiede pochi minuti, ma purtroppo l’abitudine diffusa di aspettare gli ultimi giorni provoca, in qualche caso file e attese. Quest’anno, viste le nevicate di febbraio, per agevolare il servizio e non far incorrere in contravvenzione chi non aveva rinnovato il pass, i termini di rinnovo dei contrassegni sono stati allungati fino al 17 marzo.

Dal canto suo, l’Assessore all’Ambiente Lia Montalti ha fornito il quadro relativo alla rilevazione della qualità dell’aria, specificando che a Cesena c’è una sola centralina fissa di rilevazione delle polveri sottili PM10 (che rileva anche il biossido di azoto ). Si tratta di quella collocata in piazzale Franchini fin dal 2005. La gestione è di ARPA e la manutenzione è affidata ad una gara unica regionale che riguarda tutte le centraline della rete regionale. Infatti, il Comune di Cesena è inserito in un sistema di monitoraggio, organizzato dalla Regione e da Arpa secondo le indicazioni delle direttive europee e delle normative nazionali. “La collocazione delle centraline – ha sottolineato l’Assessore Montalti - è definita su base regionale, per poter rilevare un dato complessivo e completo della qualità dell’aria, al fine di individuare una strategia regionale unica e più incisiva. E’ con questa logica che la centralina di Cesena e' posizionata in Piazza Franchini Angeloni, messa in rete e con una valutazione dei dati su base provinciale e regionale (consultabili su https://www.arpa.emr.it). Inoltre vengono svolti da Arpa su indicazioni del Comune campagne di monitoraggio periodiche in punti critici con le stazioni mobili”.

“La descrizione di come funziona il sistema di monitoraggio – ha proseguito l’Assessore - non è certo un modo per sottrarci dalle nostre responsabilità di Amministratori, ma non si può affrontare questo problema senza spiegare che ciò che facciamo per il miglioramento della situazione lo facciamo in sinergia con i comuni, la Provincia e la Regione, proprio per rendere la nostra azione più incisiva. Siamo ben attenti ai dati che quotidianamente vengono raccolti dalle centraline di Cesena e del sistema regionale e convinti che sia necessario continuare ad investire in politiche strutturali che possano portarci ad un miglioramento definitivo della situazione. In tal senso continueremo a lavorare di concerto con i Comuni del territorio, la Provincia e la Regione per rendere sempre più incisive ed organiche le politiche messe in atto, in particolare riferite all’ambito della mobilità e del sistema energia che insieme incidono per più del 70% sul livello di inquinamento dell’aria”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento