Cronaca

Si tagliano le risorse per la musica a scuola, allarme di Casadei (Pd)

Non rinunciare alla musica nelle scuole. Lo chiede il consigliere regionale del Pd Thomas Casadei. Si è tenuto di recente, presso il Teatro Comunale "A. Bonci" di Cesena, il concerto della Seconda Edizione della Rassegna musicale "NoteInRete" con titolo "La musica riduce le distanze"

Non rinunciare alla musica nelle scuole. Lo chiede il consigliere regionale del Pd Thomas Casadei. Si è tenuto di recente, presso il Teatro Comunale “A. Bonci” di Cesena, il concerto della Seconda Edizione della Rassegna musicale “NoteInRete” con titolo “La musica riduce le distanze”. L’iniziativa fa parte di un progetto promosso dalla Scuola Media di Meldola, che ne è anche capofila: la manifestazione coinvolge tutte le Scuole Medie ad indirizzo Musicale (SMIM), le scuole statali a vocazione musicale, il primo circolo di Cesenatico e il Liceo Artistico e Musicale di Forlì.

La kermesse musicale ha visto alternarsi sul palcoscenico le compagini orchestrali e corali di tutte le scuole, circa 350 ragazzi; il repertorio ha spaziato dalle note classiche dei Valzer di Strauss, di Holst, fino a quelle di “Star Wars” e “I Pirati dei Caraibi”. A conclusione della manifestazione è stato eseguito dall’orchestra e coro composto da elementi di tutte le scuole coinvolte il “Va pensiero” dal’opera “Nabucco” di G. Verdi, un omaggio al grande compositore italiano nella ricorrenza del bicentenario.

La manifestazione, unica in ambito regionale, coinvolge tutte le realtà musicali statali della provincia di Forlì-Cesena dalle scuole elementari fino agli istituti superiori, e di fatto evidenzia, come hanno rilevato l’Assessore alla Cultura del Comune di Cesena Elena Baredi e l’Assessore provinciale all’Istruzione e alla Cultura Bruna Baravelli, le grandi potenzialità ed energie presenti sul territorio.

A queste potenzialità, già manifestatesi nella prima edizione, non ha corrisposto purtroppo nel corso degli anni (quattro per la precisione) una adeguata concessione delle risorse necessarie per portare a completamento gli indirizzi musicali delle scuole secondarie di I grado di recente costituzione. Fino ad oggi, la carenza di risorse, nonostante il crescente numero di richieste da parte delle famiglie, ben superiori ai minimi richiesti per legge, ha inficiato la validità dell’offerta formativa e il potenziale di sviluppo culturale del territorio.

Commenta Casadei: “In questo contesto risulta ancora più paradossale, a fronte dell’attivazione del Liceo Musicale Statale a Forlì (l’unico della Romagna), la paventata possibilità di una mancata concessione in organico di diritto, come da normativa vigente, delle risorse per gli indirizzi musicali già avviati nelle scuole secondarie di primo grado di Bagno di Romagna, Meldola e Predappio, e la mancata attivazione dell’indirizzo Musicale del plesso Orceoli di Forlì, tutti con un congruo numero di richieste, superiore ai requisiti minimi richiesti. Auspico dunque che le questioni illustrate vengano accuratamente esaminate nelle sedi opportune, individuando concrete possibilità di supporto ad un percorso sulla formazione musicale che negli anni ha saputo manifestarsi in diverse forme, e tutte di grande qualità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si tagliano le risorse per la musica a scuola, allarme di Casadei (Pd)

CesenaToday è in caricamento