Scuole, tutti scontenti per la girandola di sedi. Stavolta protesta il liceo "Righi"

Per il prossimo anno scolastico si prevede un rimescolamento delle sedi delle scuole superiori di Cesena, con gravi disagi e scorporamenti di istituti già da anni consolidati.

Per il prossimo anno scolastico si prevede un rimescolamento delle sedi delle scuole superiori di Cesena, con gravi disagi e scorporamenti di istituti già da anni consolidati. Questa volta a protestare  è il liceo scientifico Righi. Qui si contesta il previsto spostamento di alcune aule didattiche dall'attuale sede del Righi dall'entrata del civico 20 ai locali liberati dal Liceo Alpi nello palazzo ex Arrigoni al numero civico 76 in piazza Aldo Moro.

Forti le rimostranze della dirigente Dea Campana e degli studenti anche perchè il trasloco comporterà uno scollamento tra aule e segreteria, che rimarrebbero allo stesso posto in piazza Aldo Moro 20. Ma andiamo con ordine, perchè la situazione è piuttosto complessa e potrebbe non essere facilmente compresa. 

IL PROBLEMA - Le scuole superiori di Cesena per qualità di insegnamento sono considerate tra le migliori in Romagna, proprio per questo raccolgono iscritti da un bacino d'utenza estremamente vario che va dal triangolo  Ravenna, Rimini, Cesena fino a tutta la vallata del fiume Savio raggiungendo la Toscana. Pertanto tutti gli anni, e il prossimo non fa differenza, il numero degli studenti è sempre in crescita costringendo la Provincia di Forlì-Cesena, in assenza di una chiara politica scolastica indirizzata alla costruzione di nuovi locali, a reperire aule dovunque causando grave danno non solo alle scuole che si vedono private di locali da utilizzare anche per attività non strettamente legate all'insegnamento, ma agli stessi studenti costretti a peregrinare da un luogo all'altro. Inoltre c'è da aggiungere  che il Liceo Ilaria Alpi, nato quattro anni fa ha superato il migliaio di iscritti, ma resta senza una sede fissa, se non quella attuale piuttosto stretta, dopo che non ha potuto quest'anno allargarsi nei locali ex Inps di via Angeloni per l'affitto, giudicato troppo oneroso, chiesto dai proprietari.

liceo linguistico alpi-2IL “DOMINO” DELLE SEDI - La provincia di Forlì – Cesena, unica competente in materia, alla luce di tutte queste problematiche ha così deciso: le undici classi dell'istituto per geometri Da Vinci attualmente nel Cubo in piazza Sanguinetti 50 sono trasferite al terzo piano dell'istituto per ragionieri Renato Serra in via Plauto 67 (spesa complessiva dell'operazione un 1,8 milioni di euro), 34 aule più gli uffici del liceo Alpi prenderanno il posto libero lasciato al Cubo ed inoltre altre sue 8 classi troveranno ospitalità a qualche centinaio di metri presso la scuola media di via Plauto 175. Sempre al Cubo 19 classi in esubero del liceo Monti saranno collocate al secondo piano del liceo scientifico Righi con ingresso indipendente utilizzando le scale di sicurezza poste all'incrocio tra via Mario Angeloni e via Piersanti Mattarella, mentre il liceo scientifico, come detto, lascerà questi locali per spostarsi al numero 76 dello stesso palazzo in quelli lasciati liberi dal liceo Alpi.

LA PROTESTA DEL RIGHI - “E' un'assurdità - ribatte la dirigente Dea Campana – ci costringono a lasciare il secondo piano dove abbiamo aule spaziose per le classi prime che sono molto numerose per farci spostare tutti nei locali lasciati liberi dal liceo linguistico. Ma se questi locali sono vuoti, perché mandarci noi? Non sarebbe meglio collocarci le diciannove classi del Monti?”. “Ma si potrebbe fare altrimenti – continua la dirigente – in tutto il fabbricato potremmo trovare posto sia noi che le classi eccedenti del linguistico. Infatti  proponiamo un'ipotesi due, ovvero un'equa ripartizione degli spazi in quanto a parere dei tecnici della provincia potrebbero essere reperibili in tutto questo complesso le nove aule che mancano all'Alpi dopo lo spostamento al cubo, e le tre di cui noi abbiamo necessità. Tutto si può realizzare in questo modo: tre locali sono recuperati dagli uffici del linguistico, tre nei seminterrati, uno da un  laboratorio di scienze mai utilizzato perché male attrezzato, eliminando una sala di proiezione,  uno da un'aula da sistemare, un altro da un locale non utilizzato, infine sdoppiando un ambiente molto grande”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

liceo scientifico righi-2“Quest'operazione di trasferimento – sottolineano gli studenti Benedetto Piazzi, Beatrice Antimi, Giulia Lucchi – delle aule del classico al piano superiore ci porteranno via i locali più grandi, quelli dove potrebbero essere collocati i nuovi iscritti ben più numerosi di quelli del liceo classico. Da uno  studio abbiamo appurato che il numero medio di studenti nelle classi prime per noi è di 27.2, mentre al Monti è 26.2, e poi  nelle seconde noi manteniamo lo stesso numero mentre loro scendono al 21.8”. “Trasferirci – aggiunge il presidente del consiglio d'istituto Roberto Battistini  – anche per pochi metri comporta lo spostamento di laboratori e altre attrezzature costose che dovranno essere reinstallate e controllate. Ma ne vale proprio la pena, visto che può essere evitato?”.
Piero Pasini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento