Bagno di Romagna, ricostruzione della media "Valgimigli": altro tassello l'acquisto dei locali delle Poste

Con la delibera approvata in Consiglio comunale si è deciso di acquistare i locali di Poste Italiane per un valore di 120mila euro

Si è svolta martedì sera una seduta del Consiglio comunale di Bagno di Romagna con un corposo ordine del giorno ed alcuni argomenti importanti. Tra questi, la delibera con la quale l’assise, con il voto favorevole dei consiglieri della lista di maggioranza Visione Comune e con l’astensione dei consiglieri della Lista “La Nostra Sinistra” (assente il consigliere David Camagni della Lista di centrodestra Unica Alternativa) ha deliberato l’acquisto dei locali di proprietà di Poste Italiane situati nella sede della Scuola secondaria di primo grado “Manara Valgimigli”.

L’immobile, attualmente inagibile, è oggetto di un concorso di progettazione che l’amministrazione comunale sta avviando per la realizzazione della nuova sede della Scuola media, che prevede la demolizione e ricostruzione di un nuovo edificio. Con la delibera approvata in Consiglio comunale si è deciso di acquistare i locali di Poste Italiane per un valore di 120mila euro, già presenti nel Bilancio Comunale, che saranno interessati dal progetto di realizzazione della sede scolastica.

"Si tratta di un altro importante tassello nell’ambito del progetto di ricostruzione della nuova sede della Scuola Media - dichiara il sindaco Marco Baccini - per il quale la prossima settimana verrà pubblicato il bando del concorso di progettazione, che ha già la piena copertura  finanziaria per 125mila euro. In realtà, anche questo passaggio, così come l’avvio del concorso di progettazione rappresenta il risultato di una complessa attività, frutto – da una parte – di una costante gestione delle economie di bilancio, che ci ha portato a riservare le somme necessarie per l’acquisto ed il concorso di progettazione e – dall’altra – consistente nella trattativa con Poste Italiane avviata nel 2016".  "La piena proprietà dell’intero immobile, conseguente all’acquisto, consentirà di progettare una nuova sede scolastica coerente con tutte le necessarie funzioni logistiche e pedagogiche, in grado di dare una risposta anche ad eventuali esigenze espansive future", aggiunge Baccini.

Ultima variazione di bilancio

Nella stessa seduta del Consiglio comunale è stata deliberata anche la sesta ed ultima variazione di bilancio presentata dall’amministrazione e relazionata dal sindaco. "I risparmi di spesa ottenuti attraverso la costante cura dei conti comunali - evidenzia il sindaco - ci hanno permesso di poter stanziare risorse per altri importanti impegni". "Tra questi, abbiamo potuto stanziare una somma di 36mila euro per l’acquisto di un nuovo pulmino per i trasporti scolastici per il quale abbiamo la disponibilità di sponsorizzazioni private per altri 20mila euro - viene aggiunto -. E’ stata finanziata la realizzazione di un parcheggio a Selvapiana (15mila euro), lavori di manutenzione straordinaria al centro di socializzazione comunale in Via della Solidarietà per la gestione separata delle utenze (12.635 euro), opere di manutenzione straordinaria delle strade comunali (14mila euro), nuove piantumazioni del verde urbano (3mila euro), l’acquisto di altri 4 Velo Ok e di un nuovo parcometro (13.816 euro), l’acquisto di nuove brandine per l’asilo comunale. Abbiamo inoltre riservato 4mila euro per la stagione teatrale al Teatro Garibaldi, 2mila euro per contributi alle associazioni per l’allestimento delle luminarie natalizie ed 7mila euro per contributi alle associazioni sportive nell’utilizzo del pallone del centro sportivo comunale. Infine, abbiamo accantonato anche 10mila euro al Fondo di Riserva, dal quale abbiamo dovuto prelevare 1.500 euro richiesti dal consigliere David Camagni per un conguaglio ai rimborsi richiesti per l’attività di partecipazione alle sedute del Consiglio e delle Commissioni consiliari, di cui abbiamo dato atto nella seduta consiliare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

Torna su
CesenaToday è in caricamento