menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Savignano, verde pubblico: nasce un nuovo ufficio ad hoc. Tante novità in arrivo

In partenza le potature nelle aree scolastiche e nei parchi. Rinnovata la collaborazione con le aziende agricole locali per la manutenzione di fossi e banchine stradali

È partito da lunedì 1° marzo l’affidamento delle potature straordinarie nel Comune di Savignano sul Rubicone alla cooperativa agricola “Deltambiente” per un investimento di 30 mila euro per il 2021 ed è in arrivo un intervento di diserbo ecologico sulle piste ciclabili più utilizzate dai cittadini, a partire da quelle di via Sogliano, via della Resistenza e via Bastia. Per il servizio, che verrà affidato a un’impresa agricola del territorio, sarà utilizzato a Savignano – tra le prime in Italia – l’innovativa tecnologia del diserbo a vapore (20 mila euro). Sono alcune delle novità che si profilano per il 2021 nell’ambito della riorganizzazione della gestione e manutenzione del verde pubblico da parte dell’Assessorato al Verde e alle Politiche dell’agricoltura che dallo scorso mese di gennaio ha istituto il nuovo ufficio del Verde pubblico.

Il nuovo ufficio - grazie all’arrivo dell’addetto, Erna Salvatori - coordina le risorse del settore, con risultati attesi di maggiore efficienza ed efficacia ed un migliore presidio sul territorio oltre che di tempestività in caso di criticità. A disposizione del settore Verde e ambiente c’è una squadra di quattro operai comunali che si fanno carico dello sfalcio delle pertinenze stradali all'interno del centro abitato, della risagomatura di siepi e bordure stradali nel centro urbano e nelle rotatorie stradali, delle potature come da programma triennale, relativamente alle alberature fino a 13 metri di altezza per le quali è impiegato un mezzo comunale dedicato. Gli interventi sono programmati ogni tre/quattro anni in base al tipo di essenze.

L’anno da poco iniziato - oltre all’accordo con “Deltambiente” per le potature straordinarie – ha visto il rinnovo per sette mesi dell’affidamento dello sfalcio delle aree verdi alla Cooperativa “Il mandorlo” che, compatibilmente con le condizioni meteo, darà corso al primo intervento dalla metà del mese di marzo. Fanno parte dell’accordo gli sfalci sulle aree verdi scolastiche e nei parchi urbani per un totale di 170.000 metri quadri e quattro interventi di sfalcio dell’alveo del Fiume Rubicone, per un importo di 65.000 euro.

Per la manutenzione del verde delle banchine stradali e dei fossi di competenza comunale, che richiede mezzi adatti al tipo di intervento, è stata rinnovata la collaborazione avviata nel luglio 2020 con tre aziende agricole del territorio (10 mila euro). Grazie a tale modalità vengono sollevati gli operatori comunali, già attivi su molteplici incombenze ed è assicurato un consistente risparmio per le casse del Comune. L’incarico riguarda un’ottantina di chilometri circa di strade comunali con la garanzia di intervento tempestivo e anche in caso di erba alta.

Una serie di iniziative e microprogetti completano l’attività del settore. Tra queste l’intervento dell’esperto agronomo Giovanni Grapeggia per la valutazione di stabilità delle alberature su segnalazione dei cittadini (3000 euro). A seguito di un precedente progetto con l’esperto, sulla valutazione di numerose alberature presenti sul territorio comunale, sono state già effettuate potature straordinarie. Nel caso di riscontro di piante ammalorate, si è proceduto con l’abbattimento, come è accaduto in via Roma, attingendo a risorse del bilancio 2020. Altri due micro progetti prevedono, il primo, in accordo con i Servizi sociali, l’individuazione di sei cittadini titolari di reddito di cittadinanza cui affidare piccole manutenzioni del verde e, a spot, la pulizia e il diserbo a mano nei parchi verdi e sui marciapiedi; il secondo la realizzazione in aree verdi comunali di nuovi orti urbani da destinare a particolari finalità.

È infine in corso l’affidamento per la fornitura e la posa in opera di cestini e panchine per estate 2021, da allestire nei parchi cittadini, per un importo di 2000 euro, mentre è prossimo l’avvio della piantumazione delle alberature per i nuovi nati nell’anno 2020. Nel 2020, in occasione della giornata dell'albero, sono state distribuite alle scuole primarie 803 piante, un albero ad ogni bambino.

Uno speciale progetto riguarda invece la piantumazione di 15 albertuature in occasione della giornata nazionale dei morti per Covid fissata il 18 marzo. Alle alberature verranno apposte targhette commemorative dedicate alle vittime del Coronavirus (importo destinato 8000 euro).

A completamento del resoconto dell’attività ordinaria dell’Ufficio verde vanno segnalate incombenze “minori” quali le istruttorie per la richiesta alla Regione della fornitura di alberature per realizzare corridoi verdi in prossimità della rotatoria di via Alberazzo nel quartiere Valle Ferrovia e la richiesta delle piantine forestali per i nuovi nati nel 2020 e del 2021. L’ufficio gestisce anche i pareri emessi per danni ed esposti (in sei mesi sono state concluse 10 istruttorie) e le risposte su Comunichiamo unitamente alla gestione delle segnalazione dei cittadini, in coordinamento con la squadra degli operai comunali.

“In cantiere ci sono altri progetti che saranno portati avanti non appena possibile – afferma l’Assessore al Verde Pubblico Sefora Fabbri –. È importantissimo incrementare il verde all’interno di una città per gli effetti di mitigazione e benessere che esso genera. Nello stesso tempo è fondamentale manutentare e mettere in sicurezza l’esistente. Sottolineo i risultati ottenuti fin qui, nonostante il divieto dell’utilizzo dei diserbanti e la difficoltà del controllo delle infestanti che talvolta sfociano in contesti di degrado che vogliamo eliminare. Mettendo in campo gli agricoltori locali e questo nuovo progetto di diserbo a vapore, pensiamo di dare risposte sostenibili, che esaltano la multifunzionalità delle nostre aziende agricole, importantissime per la comunità. I prossimi impegni riguarderanno la messa a punto del regolamento del verde e, una volta conclusa la manutenzione straordinaria, implementare azioni che incrementino il bilancio arboreo e la gradevolezza del verde che ci circonda, inserendo fiorito e ornamento”. “La cura dell’ambiente è una priorità per gli Amministratori pubblici di ogni livello – afferma il Sindaco di Savignano sul Rubicone Filippo Giovannini -. Sappiamo che la chiave di una gestione efficace è la programmazione che stiamo attuando con determinazione e costanza. Con l'attenzione e le buone pratiche quotidiane possiamo fare molto per avere una città più pulita e bella e un ambiente più vivibile e sostenibile. Un ambito che peraltro rappresenta anche una concreta e bellissima opportunità di sviluppo per noi e per le future generazioni”.


 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Mare e terra in un piatto gustoso: la seppia coi piselli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento