Savignano, il Comune e l'Istituto "Marie Curie" firmano il Patto educativo di comunità

Il documento mette nero su bianco i punti che vedono Comune e Scuola collaborare per la ripartenza e il ritorno alla normalità

Garantire la più ampia realizzazione del servizio scolastico nel contesto dell’emergenza sanitaria, in una logica di sussidiarietà e corresponsabilità educativa. Questo, in estrema sintesi, l’obiettivo del Patto educativo di comunità sottoscritto alcuni giorni fa presso la residenza municipale dal Sindaco Filippo Giovannini e dal Dirigente dell’Istituto di Istruzione Secondaria di Savignano sul Rubicone “Marie Curie”, professor Mauro Tosi con il quale il Comune mette a disposizione della Scuola alcuni spazi ad uso didattico.

Il documento mette nero su bianco i punti che vedono Comune e Scuola collaborare per la ripartenza e il ritorno alla normalità pur nell’eccezionalità che ha costretto tutti i settori della vita privata, sociale e lavorativa a riprogettare la vita di tutti i giorni.

Per supportare la scuola nella riorganizzazione, in base all’accordo amichevole sottoscritto dalle parti, il Comune mette a disposizione dell'Istituto “Marie Curie” per l’attività didattica dell'anno scolastico 2020/2021 due locali della Biblioteca di Palazzo Vendemini, in Corso Vendemini 67, e relativi servizi sanitari, accessi e pertinenze e un locale della Vecchia Pescheria, in Corso Vendemini, 51, con servizi sanitari, accessi e pertinenze, per attività didattiche laboratoriali e complementari a quelle tradizionali, volte sempre a finalità educative. L’utilizzo degli spazi terrà conto dell’attività ordinaria della scuola comunale di Musica “S. Casadei” e delle altre attività preesistenti e decorrerà dal 14 settembre fino alla fine dell’anno scolastico, con orario 8-14 e in contemporanea con la normale apertura della Biblioteca di Palazzo Vendemini.

Da parte dell’Istituto “Marie Curie” l’impegno a custodire i locali utilizzati e le relative attrezzature, ad un utilizzo corretto e responsabile, alla messa a disposizione di un collaboratore scolastico durante gli orari di utilizzo degli spazi per un’adeguata sorveglianza oltre che al rispetto delle norme anti Covid.

“Come ispirato dalle indicazioni ministeriali, dalle linee guida e relativi piani scuola per la riapertura dell’anno scolastico – afferma il Dirigente dell’Istituto “Marie Curie” professor Mauro Tosi - la collaborazione tra la nostra scuola e il Comune di Savignano si è sostanziata efficacemente e responsabilmente attraverso il “Patto di comunità territoriale” che consente all'Istituto “M. Curie” di utilizzare temporaneamente alcuni spazi presso la Biblioteca Comunale. Si tratta di spazi attrezzati adeguatamente per la didattica che ospiteranno due classi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La firma del Patto di comunità ha un valore altamente simbolico prima che operativo – affermano il Sindaco Filippo Giovannini e il Vice Sindaco e Assessore ai Servizi scolastici ed educativi Nicola Dellapasqua – perché il suo senso ultimo sta nel riconoscere e ribadire che l’istruzione e l’educazione ai cittadini si può raggiungere solo fortificando un’alleanza educativa, civile e sociale di cui le istituzioni scolastiche sono interpreti necessarie, ma non uniche. L’Amministrazione Comunale di Savignano da questo punto di vista è pronta ad assumersi l’onere ma anche l’onore di contribuire al rispetto e alla difesa di un valore costituzionale primario come l’istruzione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Coronavirus, il bollettino di domenica: nuovi contagiati con sintomi

  • Il forte odore allarma i vicini, non dava notizie da 12 giorni: trovato morto in casa

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

  • Coronavirus, due nuovi positivi sul territorio cesenate. Un decesso in Romagna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento