Rubicone, mobilità casa-lavoro per i disabili: ecco come chiedere i contributi

Le richieste, redatte su apposito modulo, vanno presentate agli Urp o sportelli sociali dei nove Comuni dell’Unione

Agevolare la mobilità casa-lavoro per le persone disabili, in difficoltà a conciliare gli orari di lavoro con i percorsi dei mezzi pubblici o che hanno bisogno di un trasporto personalizzato. Questo l’obiettivo dei contributi stanziati dall’Unione Rubicone e Mare, grazie a un finanziamento regionale,  per il rimborso delle spese sostenute da persone disabili per il trasporto casa-lavoro nel corso dell'anno 2017. C’è quindi tempo fino alle 12 di mercoledì 28 febbraio per inoltrare la richiesta: le spese ammissibili al contributo, a titolo esemplificativo, sono quelle sostenute per il carburante del proprio veicolo o di un familiare, per il servizio taxi o privato personalizzato con conducente regolarmente retribuito o da associazioni di volontariato, fino a un massimo di tremila euro a persona. Le spese rimborsabili dovranno essere riferite solo all’anno 2017 e non sono cumulabili con altre agevolazioni erogate da soggetti pubblici per il servizio di trasporto casa-lavoro. Le richieste, redatte su apposito modulo, vanno presentate agli Urp o sportelli sociali dei nove Comuni dell’Unione, info sul sito dell’Unione www.unionecomunidelrubicone.fc.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento