Rivoluzione dei rifiuti, via i cassonetti e 'porta a porta' anche nelle zone più periferiche

Una novità che riguarderà circa 2mila utenze, spariranno i cassonetti anche per chi vive nelle zone più periferiche della città

Chi abita nelle zone più periferiche di Cesena è già stato informato del cambiamento che andrà a regime dal 16 marzo e che riguarda le modalità di raccolta dei rifiuti da parte di Hera. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inizierà infatti una raccolta dei rifiuti 'porta a porta' integrale anche nelle aree più isolate e case sparse dei quartieri Oltresavio, Dismano, Borello e Valle Savio. Una novità che riguarderà circa 2mila utenze, spariranno i cassonetti anche per chi vive nelle zone più periferiche, ad esempio nelle aree artigianali. Via libera quindi ai bidoncini, con l'organico che sarà prelevato da Hera due volte a settimana, una volta a settimana carta e indifferenziata. Nei desideri dell'amministrazione c'è lo scopo di fermare l'abbandono irregolare dei rifiuti nelle zone più isolate e di confine, oltre che aumentare il livello di raccolta indifferenziata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenda nel parcheggio del Bufalini, Cesena tra le prime città a sperimentare i tamponi "drive-through"

  • Cesena, Gambettola e Mercato Saraceno: un bollettino nero con altri decessi

  • San Cristoforo piange l'ultima vittima del Coronavirus: "Era socievole e attivo nel volontariato"

  • Cresce il 'focolaio' nella casa di riposo, 15 contagiati. "Guarito un agente della Polizia Locale"

  • Coronavirus, frenata nei contagi nel Cesenate: "solo" 14 in più. Ma c'è un altro decesso

  • Una 'maschera' che agevola la comunicazione tra sanitari e pazienti: l'intuizione dell'azienda

Torna su
CesenaToday è in caricamento