Pizza e street food, al Mercato Coperto sbarca "l'arte" napoletana

Nell'ultimo locale rimasto libero si potrà gustare la pizza e il vero street food napoletano

foto repertorio

Riempito anche l'ultimo spazio libero del nuovo "Mercato Coperto". Nell'unico locale a disposizione, a piano terra, da pochissimi giorni ha aperto "Quattro spicchi di Lucullo", gestito da Biancamaria.

Si tratta di una vera pizzeria napoletana che utilizza i prodotti e gli insegnamenti di Lucullo, pizzeria in corso Cavour di Joseph Fresegna che da quasi 9 anni ha fatto conoscere ai cesenati la pizza e le varie sfizioserie napoletane. Da Quattro Spicchi, infatti, lavorerà il pizzaiolo che si è formato da Lucullo e i piatti che verranno offerti ai clienti sono gli stessi che si possono assaggiare nella pizzeria di corso Cavour. Stiamo parlando del vero cuoppo misto con i buoni fritti alla napoletana, elemento che caratterizza lo street food napoletano, composto dalle crocchette di patate alle mozzarelle impanate, dagli arancini a tanto altro tutto da scoprire, consegnato al cliente in un cono di carta. Ma "Quattro spicchi" sarà soprattutto pizza napoletana, col cornicione alto, lievitata moltissime ore, con la mozzarella doc e il pomodoro coltivato sotto il Vesuvio. Le più particolari sono la pizza con friarelli e salsiccia (c'è anche la versione in crescione) e la pizza fritta.

Un modo di mangiare diverso dalle classiche tipicità romagnole ma che ormai è famoso in tutto il mondo e, se viene considerato dal punto di vista internazionale, corrisponde all'italian food per eccellenza. Occasione unica per sentirsi italiani al quadrato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

Torna su
CesenaToday è in caricamento