menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Palio di Cesena, torna la Giostra d'incontro con cavalieri in armatura

Martedì mattina gli organizzatori – capitanati da Daniele Molinari di Italia Nostra – hanno incontrato il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore alla Cultura Christian Castorri

E’ iniziato il conto alla rovescia per la terza edizione del Palio di Cesena, che quest’anno si terrà fra il 6 e il 10 giugno e proporrà importanti novità rispetto agli anni scorsi. In particolare, quest’anno, per la prima volta dalla ripresa del 2016, rivivrà anche la Giostra d’incontro, momento clou del torneo, con cavalieri in armatura che si sfideranno lancia in resta, come è avvenuto per quasi quattrocento anni, dal 1465 al 1838: Cesena è stata l’ultima città al mondo a mantenere viva questa tradizione che ora si appresta a tornare. Martedì mattina gli organizzatori – capitanati da Daniele Molinari di Italia Nostra – hanno incontrato il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore alla Cultura Christian Castorri per presentare loro in anteprima gli aspetti principali dell’edizione 2018, proseguendo così nell’impegno per restituire a Cesena una tradizione di cui la città andava fiera.

"Cesena - ricordano gli organizzatori - considerava la Giostra (che si teneva ogni anno in piazza Maggiore, oggi del Popolo, ed era preceduta da un corteo storico) come una sua speciale prerogativa, tanto da offrirla come omaggio speciale agli ospiti di riguardo: legati papali, ambasciatori, principi, duchi o regine. Ad attestare questi elementi c’è una documentazione copiosa, conservata all’Archivio di Stato di Cesena e alla Biblioteca Malatestiana: Bolle papali, Capitoli (cioè il regolamento), cronache, documenti amministrativi, stampe e poemi".

"Di fronte all’entusiasmo, ma anche all’impegno  di Italia Nostra e delle altre associazioni coinvolte per una ricostruzione storica fedele ai documenti - dichiarano il sindaco Lucchi e l’assessore Castorri -  siamo rimasti contagiati anche noi. Per questo, fin dal 2016  il Comune di Cesena ha deciso di collaborare con loro per rilanciare  il Palio di Cesena come momento di approfondimento culturale e occasione di promozione turistica, in linea anche con la recente normativa introdotta dalla Regione Emilia - Romagna a tutela delle manifestazioni storiche di accertata autenticità". 

Il programma è corposo e diviso in tre giornate. Mercoledì 6 giugno alle ore 21.15 al chiostro di San Francesco un’anteprima teatrale sulla storia di Cesena con la partecipazione straordinaria di Roberto Mercadini. Sabato 9 giugno dalle ore 18 corteo storico e presentazione dei cavalieri alla città. Domenica 10 alle dalle ore 17 giostra dei cavalieri alla Rocca Malatestiana e concerto di chiusura della Banda Città di Cesena. Il tutto arricchito da spettacoli di figuranti, sbandieratori e trombetti. Saranno visitabili la Rocca Malatestiana (che contiene alcune armature restaurate nel 2012 con il contributo della Regione E.- Romagna), l’Archivio di Stato e i musei cittadini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Mare e terra in un piatto gustoso: la seppia coi piselli

Ristrutturare

Muri portanti: cosa c'è da sapere prima di modificarli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento