Nuovi orari dei treni, Forza Italia in difesa dei pendolari: "Disagi agli studenti"

La riorganizzazione di Trenitalia ha interessato anche la tratta Rimini-Viserba-Cesenatico

Continua a tenere banco il problema dei possibili disagi causati dai nuovi orari di Trenitalia. Da lunedì mattina molti pendolari si sono trovati a fare i conti con cambiamenti imprevisti e fermate cancellate sopratutto nelle stazioni minori. 

La riorganizzazione  ha interessato anche la tratta Rimini-Viserba-Cesenatico. In difesa dei pendolari e in particolare dgli studenti che si servono del trasporto pubblico, interviene Forza Italia. "Trenitalia avrebbe soppresso il treno delle 14:26 sostituendolo con quello delle 13:49 - esordiscono Galeazzo Bignami, deputato di Forza Italia, e il consigliere provinciale Lina Amormino -. Ciò sta già creando disagi per gli studenti che escono da scuola alle 13:55 e che devono dunque attendere oltre un’ora per tornare a casa. Che tipo di valutazioni ha svolto Trenitalia per questo tipo di riorganizzazione? Ha tenuto in considerazione le esigenze degli studenti? Ci risulta che diverse persone abbiano pagato un abbonamento annuale di oltre 300 euro che garantiva anche il treno delle 14:26". 

"Chiediamo quindi che Trenitalia - proseguono gli esponenti di Forza Italia - prenda in seria considerazione il ripristino del treno delle 14:26 o, in alternativa, sia rimborsato l’abbonamento a coloro che su questo treno avevano fatto affidamento per il ritorno da scuola degli studenti. Le riorganizzazioni devono servire per venire incontro alle esigenze dei cittadini e non per penalizzarli - concludono -. "Se poi ad essere penalizzati sono gli studenti,- concludono -  viene meno anche la sensibilità che un’azienda di trasporti dovrebbe avere nell’attuale le proprie politiche in fatto di mobilità". 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Cesena usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

Torna su
CesenaToday è in caricamento