Morto dopo il tuffo dal catamarano, è il giorno dell'ultimo saluto per familiari e amici

Nel pomeriggio i funerali di Davide Pastorelli, il 46enne cesenate morto annegato nelle acque di Milano Marittima

Si svolgeranno giovedì pomeriggio, alle ore 15 nella chiesa di San Domenico i funerali di Davide Pastorelli, il 46enne cesenate morto tragicamente una settimana fa dopo essersi tuffato da un catamarano, nello spicchio d'acqua di Milano Marittima. Dopo l'autopsia c'è stato il nullaosta della magistratura ed oggi sarà il giorno del dolore per familiari ed amici.

"Omicidio colposo". E' l'ipotesi di reato  per la quale la Procura di Ravenna ha aperto un fascicolo d'indagine contro ignoti sulla tragica scomparsa di Davide Pastorelli, il 46enne cesenate trovato senza vita venerdì mattina al largo di Cervia dopo essersi tuffato giovedì da una catamarano. L'inchiesta vuole focalizzarsi su quanto accaduto prima della sciagura, per accertare eventuali responsabilità in questa tragica vicenda.

La tragedia

Ciò che è certo è che quattro persone (due coppie) giovedì pomeriggio erano uscite al largo a bordo di un catamarano per un pomeriggio spensierato, all'altezza del noto stabilimento Papeete Beach. A un certo punto, intorno alle 17, il cesenate ha deciso di tuffarsi ma, per motivi ancora in corso d'accertamento, Pastorelli non è riuscito a tornare alla barca dei suoi amici. Il mare non era particolarmente mosso e i suoi amici hanno anche pensato che avrebbero potuto rivederlo direttamente sulla battigia, ma così non è stato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto è immediatamente intervenuta la Capitaneria di Porto e anche i Vigili del fuoco con elicottero e sommozzatori, che hanno battuto la zona alla ricerca dell'uomo. Le ricerche praticamente non si sono mai fermate, alle 9 di venerdì mattina l'elicottero ha sorvolato la zona individuando il cadavere di Pastorelli. Il recupero con l'ausilio di due sommozzatori, uno si è calato dall'elicottero, l'altro da una motovedetta. La salma del 46enne è stata portata alla capitaneria di porto di Cervia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

  • Il primo studente positivo a scuola, tutta la classe va in quarantena

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Coronavirus, il bollettino di domenica: nuovi contagiati con sintomi

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

  • Il forte odore allarma i vicini, non dava notizie da 12 giorni: trovato morto in casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento