menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di Davide Sapone

Foto di Davide Sapone

Gruppo di ragazzini si tuffa nel Savio: uno non riemerge, trovato morto

Subito sono scattate le ricerche, sfruttando il poco tempo di luce diurna rimasto. Sul posto si sono portate due squadre dei vigili del fuoco, l'elicottero dei pompieri di Bologna

E' morto annegato nel fiume Savio, nella zona di San Carlo di Cesena. Il venerdì pomeriggio spensierato di un gruppo di quattro ragazzini si è trasformato in un dramma. Avevano scelto di recarsi sulla riva del corso d'acqua in via Fiume per un tuffo nonostante le condizioni atmosferiche non fossero delle migliori. Uno di loro, il 14enne Azzedine El Omari, ha trovato la morte. E' accaduto intorno alle 17,45 di venerdì. Secondo il racconto degli altri giovani presenti, due di loro (magrebini, l'italiano non è rimasto a riva) sono riemersi in superficie dopo il tuffo, mentre Elmori è improvvisamente scomparso nelle acque del fiume.


Subito sono scattate le ricerche, sfruttando il poco tempo di luce diurna rimasto. Sul posto si sono portate due squadre dei vigili del fuoco, l'elicottero sempre dei vigili del fuoco di Bologna e i sommozzatori. Presenti anche due ambulanze del 118, per soccorrere i tre compagni del ragazzino, e l'elimedica, anch'esso impiegata dall'alto per un eventuale avvistamento. Intorno alle 19,30 il corpo del ragazzino è stato trovato, purtroppo senza vita. Sono in corso accertamenti sulle cause del decesso. La vittima, che viveva a San Carlo e frequentava la terza media, lascia il padre (presente sul posto), la madre, fratelli e sorelle.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento