Mondiali di Body building, Jennifer esulta: una longianese campionessa a New York

"Quando ho saputo che avrei potuto partecipare alla gara di New York, io stessa ho faticato a credere alla coincidenza – spiega la neo campionessa – ma evidentemente era proprio destino"

Jennifer Michelacci, romagnola di Longiano, ha vinto il campionato del mondo di body building femminile Wnbf, disputato in prova unica a New York il 16 novembre. La ragazza, 26 anni, è un’atleta Natural Bodybuilding, cioè quelli che non fanno uso della chimica per aumentare la massa muscolare e si affidano soltanto ai prodotti naturali, ed ha ottenuto il successo nella sua categoria, la Fit Body Tall.
È la prima affermazione internazionale di Jennifer che solo da 5 anni pratica body building, e per la prima volta quest’anno ha cominciato a partecipare alle gare.

"Quando ho saputo che avrei potuto partecipare alla gara di New York, io stessa ho faticato a credere alla coincidenza – spiega la neo campionessa – ma evidentemente era proprio destino. Per me era un sogno già il fatto di esserci, di essere ammessa. Mai avrei pensato di vincere. Ho iniziato da poco e a queste cose non sono abituata. Non mi era mai successo nulla del genere, prima".
Jennifer si allena alla Otto Sporting Club, una palestra di Case Missiroli, che è vicinissima a casa sua, e si allena da sola. Naturalmente, secondo i consigli della sua coach, Annalisa Ghirotti di Forlì. Si programmava autonomamente all’inizio, fino a quando ha deciso di fare il salto di qualità, un anno e mezzo fa. 

La ricetta è relativamente semplice: un’ora e mezzo di allenamento al giorno e un regime alimentare rigoroso, Jennifer è una divoratrice di riso basmati e ama ancor di più il burro di arachidi… quando si può. Anche la vita sociale viene un po’ sacrificata, con l’aiuto di un fidanzato paziente: "Quando le gare si avvicinano non si può sgarrare, niente cene con gli amici, niente ballo perché bisogna fare attenzione anche ai tempi di riposo, e bere tanta acqua".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E dopo le gare? "A New York, dopo essere stata proclamata vincitrice, mi sono comperata le ciambellone americane, i biscotti con il burro di arachidi e ho fatto una scorpacciata di dolci. Adesso per qualche giorno posso allentare il guinzaglio, che prima avevo tenuto molto stretto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

  • Due anni di scavi per far emergere un pezzo di storia, anche il campo militare che ospitò Cesare

  • Coronavirus, il bollettino di domenica: nuovi contagiati con sintomi

  • Il forte odore allarma i vicini, non dava notizie da 12 giorni: trovato morto in casa

  • Lavori completati, riapre il supermercato: 700 metri quadrati, darà lavoro a 19 persone

  • Positiva una bambina di prima elementare, in quarantena 19 alunni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento