Nubifragio su Cesena, allagamenti: tombino si solleva e tradisce automobilista

In poco più di trenta minuti sono caduti oltre 40 millimetri di pioggia, con un'intensità massima di 281,8 millimetri per ora. Non sono mancati gli allagamenti

Automobilista tradita dal tombino (foto di Davide Sapone)

Il maltempo torna a colpire duramente il cesenate. Un nuovo nubifragio si è abbattuto nel primo pomeriggio di giovedì, con colpi di vento e grandinate localizzate. Si tratta dello stesso fronte instabile che ha interessato il Forlivese, con allagamenti a macchia di leopardo in città. Chi si trovava al volante ha dovuto fare i conti con un autentico muro di acqua, con alcune strade che si sono trasformate in piccoli corsi d'acqua. Sono caduti oltre 45 millimetri di pioggia, con un'intensità massima di 281,8 millimetri per ora. A Longiano il dato più rilevante: quasi 80 millimetri.

SOTTOPASSI CHIUSI. Non sono mancati gli allagamenti: la Polizia Municipale ha temporaneamente chiuso tutti i sottopassi, dove le fogne durante la fase più intensa del maltempo hanno avuto problemi ad assorbire l'acqua piovana. Con il defluire dell'acqua sono stati quindi riaperti. Maggiori problemi per quello di via San Cristoforo, dove l'acqua ha fatto fatica a defluire ed è rimasto lo stato di chiusura fino al pomeriggio inoltrato.

TOMBINO TRADITORE. In via Marmolada, nella zona di Villa Chiaviche, un'automobilista, al volante di una "Renault Megane", è finita con l'anteriore destra in un tombino che si era sollevato a causa dell'abbondante precipitazione. Fortunatamente per la conducente nessuna conseguenza fisica. La donna non si era accorta del 'vuoto' improvviso creato a causa della scarsa visibilità al momento della precipitazione. Sul posto i vigili urbani. Un altro tombino pericolosamente alzato è stato tenuto monitorato dai vigili urbani in via Angeli.

RICOGNIZIONI. Le pattuglie della Polizia Municipale sono state impegnate in una ricognizione delle arterie costeggiate da canali, come via Roversano, via Rio Eremo e via Sorrivoli, per verificare eventuali allagamenti. Attraverso la pagina di Facebook di CesenaToday i lettori hanno segnalato "numerosi e importanti allagamenti in zona Secante", anche nella galleria.

BORGHI. Il maltempo ha colpito duro il territorio di Borghi, in particolare in'impresa di Stradone. Un maglificio di via Cornacchiara, in quel momento in piena attività, è stato investito da un'ondata di fango dovuta allo straripamento di un vicino torrente. I lavoratori sono riusciti a mettere in salvo la merce negli scaffali più alti, ma non mancano danni alle attrezzature e ai muri, che hanno dovuto sopportare l'impeto dell'acqua misto fango che poi si è riversata nel parcheggio.

SAVIGNANO. L'area più colpita dal maltempo, tuttavia, è stata quella del Rubicone, a detta dei vigili del fuoco. E' qui, infatti, che si sono concentrati i maggiori interventi dei pompieri per allagamenti, anche di qualche garage e cantina. Due alberi sono caduti sulla sede stradale. Non ci sono state tuttavia interruzioni nella circolazione e nell'erogazione della corrente elettrica. In via Portella della Ginestra - via Argenta un grosso albero che si è abbattuto al suolo, forse colpito da un fulmine, ha distrutto un'auto in sosta.

IL SINDACO. "L'acquazzone che è precipitato su Cesena in queste ore, ha causato l'allagamento temporaneo di molte strade, ma non risultano danni evidenti per persone ed abitazioni e la situazione sta rientrando gradualmente alla normalità - ha tranquilizzato il sindaco Paolo Lucchi -. Nel frattempo, su indicazione della nostra Protezione civile, sono stati anche monitorati dalla Polizia municipale i principali sottopassi cittadini, che risultano transitabili. Prego tutti di segnalare eventuali problemi, in modo che io possa prevedere l'intervento della nostra struttura comunale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento