menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Liscio d’aMare, non solo orchestre: a Gatteo Mare anche i “romagnoli lontani”

In concerto le orchestre di Omar Lambertini, Pietro Galassi, Chicco Fabbri, venerdì “Il grande evento” accoglie i coloni dell'Agropontino per una serata di ricordi

Dopo una prima serata di lancio, domenica, all’insegna della solidarietà per le popolazioni terremotate la settimana del liscio d’Amare, a Gatteo Mare, entra nel vivo con un’intera settimana di danze sfrenate in spiaggia, sul palco e in piazza. Lunedì dalle 21.30 in piazza della Libertà, si festeggiano i 36 anni di carriera di Chicco Fabbri: l’affascinante cantante dagli occhi blu salirà sul palco con la sua Orchestra Varietà, dando vita a un vero e proprio racconto in musica di oltre trent’anni di vita in orchestra.

Martedì la pista di ballo si trasferisce in spiaggia, dalle 10.30 al bagno 3, per danzare in compagnia dell’Orchestra di Luca Bergamini. Alle 21.30 Gatteo Mare si appresta ad accogliere un’ennesima star della musica romagnola: Pietro Galassi e la sua orchestra al completo arrivano ai giardini Don Guanella per una serata di tradizione ed eclettismo.

Mercoledì la mattinata danzante è con Moreno il Biondo & Gatto amico quintet sotto il tendone del Pala G, dalle 10.30 alle 12 a due passi dal mare, per poi continuare in allegria alle 21.30 in piazza della Libertà con l’Orchestra di Luca Bergamini. Giovedì 8 si torna ai giardini Don Guanella per far festa insieme ad un altro caposaldo della musica romagnola: il grintoso Omar Lambertini stregherà gli appassionati del ballo in compagnia di tutta la sua orchestra.

Si preannuncia davvero carica di emozioni, infine, la serata di venerdì 9, quando piazza della Libertà ospiterà "Un dè a ca’ nostra", toccante gemellaggio musicale tra l' Orchestra Grande Evento e il gruppo dei coloni romagnoli di Pomezia e dell'Agropontino di ritorno nella terra d'origine. “Grazie alla collaborazione con l’amico musicista Andrea Casadei - spiega Moreno il Biondo Conficconi - accoglieremo la comitiva di nostri conterranei in arrivo dal Lazio: nel gruppo ci saranno alcuni patriarchi che, negli anni del Ventennio, si trasferirono nell’agropontino per trovare lavoro nelle opere di bonifica della zona. Con loro figli, nipoti e pronipoti, con cui ripercorreremo insieme il percorso di questa “colonia” romagnola, alternando musica, immagini e racconti”.

L'intensa settimana dedicata alla musica romagnola si conclude poi sabato 10 settembre con la grande “Festa dei saluti” con il gruppo animazione Gatteo Mare Village. Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito, info 0547 86083.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento