Cronaca

Legge i capolavori in modo simbolico e un po' esoterico, le video-pillole del campione di speed painting

Davanti alla bellezza della "Creazione di Adamo", una delle scene più importanti nella Cappella Sistina, avete mai notato una somiglianza tra l'immagine del Padreterno che infonde lo spirito in Adamo e l'immagine di un cervello umano? La spiega Atzeni

Davanti alla bellezza della "Creazione di Adamo", una delle scene più importanti nella Cappella Sistina, avete mai notato una somiglianza tra l'immagine del Padreterno che infonde lo spirito in Adamo e l'immagine di un cervello umano? Se non l'avete notato, andate su Internet ora a rivedere la scena e guardatela con occhi nuovi. Vi accorgerete che, la seconda volta che la osservate, vedrete solo la forma del cervello. E' come se vi foste risvegliati, se solo ora davanti ai vostri occhi si formasse un'immagine nuova, frutto dell'incredibile genio di Michelangelo.

Ecco quello che fa Alessio Atzeni, artista, pittore, insegnante e divulgatore della storia dell'arte, tutte le sere su canale 11 di Teleromagna TR24 dalle 19.30 in uno spazio di 5/6 minuti. Atzeni ci dà occhi nuovi per ammirare l'arte, per indagarne i simboli e i segreti, ma soprattutto farci riflettere anche sulla nostra vita. Nato 48 anni fa a San Piero in Bagno, autore del libro "Arte del Risveglio", Atzeni è anche campione di Speed Painting, pittura veloce, e per questo è stato protagonista anche all'interno della rubrica "Strixfactor" di "Striscia la Notizia". Dopo aver portato online (causa covid) i suoi seguitissimi corsi di pittura e disegno a mano libera, che cura insieme a sua moglie Evelyn Morri con l'Accademia delle Grazie, ora diventa l'appuntamento settimanale in tivù per gli appassionati di arte e non solo.

"Sono uno dei pochi in Italia a leggere l'arte in modo simbolico e anche un po' esoterico - spiega Atzeni - ma penso che sia importante affrontare lo studio dell'arte a 360 gradi. Nelle videopillole di 5 o 6 minuti svelerò tutti gli aspetti non accademici che riguardano quadri famosi e meno famosi. Aspetti anche irriverenti, sicuramente insoliti ed eretici, ma non per questo meno importanti di ciò che solitamente si studia a suola. Anzi il mio modo di vedere l'arte rende giustizia a quegli artisti che non erano solo bravi esecutori ma interpreti e liberi pensatori. Il più delle volte gli artisti sono filosofi e politici, e hanno un modo di intendere il mondo che può essere in contrasto con il comune pensiero. Obbligati a nascondere le loro idee, mandavano messaggi nascosti che non tutti erano in grado di comprendere. Poter arrivare a svelare qualcuno di questi segreti è veramente importante".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legge i capolavori in modo simbolico e un po' esoterico, le video-pillole del campione di speed painting

CesenaToday è in caricamento