Lalla in trasferta in Emilia, a far vedere come si cucina in Romagna

Si trattava dei "Cappellettoni del centro Italia", ravioloni ripieni di pappa al pomodoro dal profumo di pesce, conditi con gamberoni saltati

Lalla è andata in trasferta in Emilia a far vedere come si cucina in Romagna. Ambasciatrice del matterello e dei piatti in cui la tradizione si sposa alla fantasia, la concorrente cesenate di Master Chef sabato pomeriggio è stata arruolata da Sky per uno show cooking nel centro commerciale di Bologna "Gran Reno".  Insieme a Giulia, concorrente di Master Chef marchigiana (Fermignano), Lalla si è cimentata in una bella esibizione davanti agli occhi incuriositi e, soprattutto ingolositi, dei presenti. Il primo piatto, preparato insieme alla collega, era una combinazione ben riuscita della cucina romagnol/marchigiana con un'incursione in Toscana.

Si trattava dei "Cappellettoni del centro Italia", ravioloni ripieni di pappa al pomodoro dal profumo di pesce, conditi con gamberoni saltati su crema di squacquerone e casciotta di Urbino. Lalla e Giulia hanno guarnito il piatto già saporito con una polvere essiccata di ciauscolo (salsiccia marchigiana) e una cialda all'amaranto. Lalla, da vera romagnola, ha tirato la sfoglia e si è occupata dei cappellettoni, mentre Giulia ha pensato più al ripieno.  

E l'assaggio, non c'è che dire, è stato molto apprezzato.  Stesso discorso per il piatto che Lalla ha cucinato da sola. Ha tirato la sfoglia nuovamente e poi col pettine, come si faceva una volta, ha fatto i garganelli. Poi ha cucinato un ragù bianco di macinato di manzo e salsiccia cotti entrambi nel latte, ha aggiunto la zucca al rosmarino e ha steso tutto su un letto di broccoletti con cialda al formaggio di fossa. Estrosità romagnola unita alla manualità delle arzdore di una volta. E Bologna ringrazia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

Torna su
CesenaToday è in caricamento