Martedì, 23 Luglio 2024
Cronaca Cesenatico

Maglie e borse tarocche, stanato il 'manager' delle griffe false

L'uomo è stato denunciato a piede libero per il reato di contraffazione, alterazione o uso di segni distintivi di opere dell'ingegno o di prodotti industriali

Weekend di intenso lavoro per le Fiamme Gialle. Dopo l’operazione di sabato, la Guardia di Finanza è stata impegnata in una serie di controlli anche nella giornata di domenica non solo a Forlì e Cesena, ma soprattutto a Cesenatico e nelle altre località rivierasche della Provincia. Militari in “divisa” hanno perlustrato numerosi “quadranti” del territorio provinciale per la prevenzione e repressione dei fenomeni dell’abusivismo e della vendita della merce contraffatta.

Sono stati eseguiti specifici interventi in particolare nei confronti di venditori ambulanti presenti numerosi nelle località balneari. Tale attività si va ad aggiungere a quella condotta dall’inizio dell’anno e che ha portato complessivamente al sequestro di circa 4mila pezzi di prodotti con marchi contraffatti, per un valore di 140mila euro ed alla denuncia di 10 soggetti responsabili.

E’ stata, inoltre,  conclusa un’attività delegata della Procura della Repubblica di Forlì che aveva disposto le perquisizioni di un esercizio commerciale nel centro di Cesena e dell’abitazione del suo titolare, nel corso delle quali sono stati rinvenuti e confiscati 3542 articoli tra maglie, felpe, pantaloni, borse, cuscini, con loghi contraffatti di note marche italiane e straniere. In tale occasione è stato sequestrato anche un personal computer, alcuni hard disk esterni e 5 macchinari che erano utilizzati per la riproduzione delle griffe false.

Il titolare è stato denunciato a piede libero per il reato di  contraffazione, alterazione o uso di segni distintivi di opere dell’ingegno o di prodotti industriali. Pattuglie in “abiti civili” hanno invece effettuato attività ispettive in materia di scontrini e ricevute fiscali, riservando particolare attenzione alle località turistiche della provincia, quali Cesenatico, Gatteo e San Mauro Pascoli.

Complessivamente, nel corso del controllo di 88 esercenti, sono state contestate 33 violazioni alla regolare emissione di documenti fiscali da parte di operatori economici che operano nei settori alberghiero, ristorativo, bar, stabilimenti balneari, gelaterie, ambulanti. La percentuale di violazioni rilevate è stata del 42% a fronte del 33% rilevato nel corso dei 1.600 controlli già effettuati nei primi sei mesi dell’anno.

 Nel contrasto all’impiego della manodopera irregolare sono stati effettuati  9 interventi, anche questi nei confronti di soggetti esercenti perlopiù attività alberghiere/ristorative a seguito dei quali sono state rilevate, tra le altre, 9 posizioni attualmente in corso di approfondimento. Infine, militari della Compagnia di Cesena hanno proceduto al sequestro,  nei pressi di una discoteca di Cesenatico, di 2,5 grammi di sostanza stupefacente – marijuana nei confronti di un giovane "cliente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maglie e borse tarocche, stanato il 'manager' delle griffe false
CesenaToday è in caricamento