Incontro Comune-Confcommercio, tregua fino a gennaio su piazza della Libertà

Confronto aperto anche fra Comune e Confcommercio sulla valorizzazione del centro storico. Giovedì mattina il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore all'Innovazione e Sviluppo Tommaso Dionigi hanno incontrato Augusto Patrignani, Presidente dell'Associazione

Confronto aperto anche fra Comune e Confcommercio sulla valorizzazione del centro storico. Giovedì mattina il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore all'Innovazione e Sviluppo Tommaso Dionigi hanno incontrato Augusto Patrignani, Presidente dell'Associazione ed il Direttore Giorgio Piastra,  per confrontarsi sulle dieci proposte avanzate nei giorni scorsi.

Sintetizza una nota del Comune: “Nella maggior parte dei casi il riscontro è stato positivo; sui rimanenti punti è aperto il confronto, con la disponibilità dell’Amministrazione ad approfondirle quasi tutte: anche su piazza della Libertà, al di là del progetto di riqualificazione”. Sindaco e Assessore Dionigi hanno indicato il convegno previsto per metà gennaio come momento di riflessione sulle strategie complessive per valorizzare questo spazio e, più in generale, il cuore della città. “Tutti siamo animati dal medesimo obiettivo di lavorare per rendere ancora più piacevole e attrattivo il nostro centro storico, ed è nella natura delle cose che si possano avere punti di vista diversi, che contribuiscono ad arricchire il dibattito. Anzi, su alcuni dei punti esaminati ci aspettiamo che alla proposta generale facciano seguito progetti specifici su cui lavorare”.

 
Nel dettaglio le risposte dell’Amministrazione alle proposte della Confcommercio.

1. Gratuità del parcheggio il sabato nelle aree di sosta attorno e dentro il centro nel periodo natalizio, gratuità del parcheggio la prima ora di sosta e inoltre anticipata alle 17,30 rispetto alle 18,30.
Risposta positiva secondo questo schema: sosta gratuita dalle 17,30 nei parcheggi a raso dal 1° dicembre al 6 gennaio, sosta gratuita dalle 16 al mattino e nei festivi nei parcheggi in struttura dal 1° dicembre al 6 gennaio, messa in funzione dell'app per il pagamento della sosta via smartphone (eliminazione del problema del ticket scaduto e della indisponibilità di monetine per il pagamento)

2. Apertura di via Battisti ai veicoli provenienti dal Ponte Nuovo. Anche in questo caso, la proposta è stata accolta. La modifica della circolazione, che prevede il doppio senso di marcia nel tratto compreso fra Ponte Nuovo e incrocio con via Rosselli scatterà, in via sperimentale, dal 1° dicembre al 31 gennaio.

3. Soppressione della ztl nella parte di via Cesare Battisti verso via Chiaramonti e ridiscussione dell'intero sistema delle Ztl e di Icarus prevedendo lo spegnimento delle telecamere in alcune ore.
In questo caso non è intenzione dell'Amministrazione mettere in discussione la zona ZTL né lo spegnimento del sistema Icarus (che semplicemente verifica il rispetto della ZTL stessa).  

4. Sospensione o, preferibilmente, soppressione del progetto di pedonalizzazione di piazza della Libertà e avvio di un contestuale percorso per procedere alla realizzazione di un parcheggio interrato in piazza della Libertà, come previsto dal progetto vincitore del concorso europeo indetto dall'Amministrazione comunale.
In tal caso, per il Comune “nonostante il confronto su Piazza della Libertà sia già stato ampio e approfondito negli anni scorsi (si ricordano le iniziative "Al centro dell'ultimo chilometro" e "Carta Bianca prima edizione"), un ragionamento congiunto sul sistema Centro Storico è già fissato per il mese di gennaio, quando organizzeremo un grande convegno pubblico invitando Associazioni, commercianti e cittadini interessati”.

5. Interventi di riduzione del costo dei parcheggi in centro.
Per il Comune anche in questo caso la risposta è positiva: “Infatti, come già ricordato, nel periodo natalizio sono previste varie facilitazioni: anticipo di un’ora (dalle 18.30 alle 17.30) per la sosta gratuita su strada nei giorni feriali; sosta gratuita dalle ore 16 dei giorni feriali nei parcheggi in struttura”.

6. Rilancio di Piazza del Popolo e dei principali spazi oscuri del centro storico, dal loggiato comunale all'ex Pescheria.
“La proposta è condivisa. Anzi, un primo intervento per contribuire a rilanciare Piazza del Popolo è già in programma: si tratta dell’ormai prossimo trasferimento dell'ufficio turistico nei locali lasciati liberi dall'Informagiovani, con la conseguente  collocazione di un attività legata alla vendita e somministrazione di prodotti tipici del territorio (vini, salumi, formaggi, ecc) nella sede in fondo al loggiato. E' inoltre imminente la riqualificazione di via Fantaguzzi e via Albizzi, che rappresenterà un ulteriore passo avanti nel percorso di riqualificazione e valorizzazione del centro storico. Attendiamo tuttavia ulteriori proposte concrete da parte di Confcommercio per andare in questa direzione”.

7. Abolizione della tassa di occupazione di suolo pubblico come segnale di sostegno a bar e pubblici esercizi soggetti protagonisti del sistema della ospitalità cittadina.
“Premesso che non riteniamo opportuno percorrere la strada della completa abolizione della COSAP, sono già numerosi gli interventi effettuati in questa direzione: riduzione del 50% della COSAP per i locali "slot free"; no tax area triennale per nuove attività commerciali e pubblici esercizi (con azzeramento triennale della COSAP); concessione di occupazione di suolo pubblico gratuita nel periodo natalizio a tutte le attività del centro storico (attraverso Cesena in centro)”

8. Semplificazione nei regolamenti comunali delle insegne e delle fioriere per favorire un miglioramento del look del centro storico.
“Queste proposte sono già oggetto di esame del "tavolo semplificazione", tuttavia attendiamo ulteriori proposte concrete da parte di Confcommercio su questo tema”.

9. Varo di un progetto di rilancio turistico imperniato sulla Biblioteca Malatestiana come volano di sviluppo economico per intercettare più turisti inclusi quelli delle gite scolastiche.
“Non solo condividiamo la proposta, ma in questa direzione va la recente proposta dell'Assessorato al Turismo, legata al lancio di una serie di pacchetti turistici dedicati agli Istituti scolastici. Anche in questo caso ci aspettiamo ulteriori proposte concrete da parte di Confcommercio”.

10. Nuovo piano dell'arredo urbano per abbellire il centro.
“La risposta è positiva: compatibilmente con il piano dei lavori pubblici potranno essere certamente valutate proposte dettagliate di intervento sull'arredo urbano del centro storico. L’invito a Confcommercio è, dunque, di predisporle”.

“Il bilancio di questo incontro – concludono il Sindaco Lucchi e l’Assessore Dionigi - è senza dubbio positivo, soprattutto per il clima propositivo e di collaborazione che lo ha contraddistinto. Auspichiamo che questo ci consenta di lavorare insieme a tutti i soggetti interessati (associazioni di categoria, ma anche tutti gli operatori)  per rafforzare l’immagine di accoglienza del nostro centro storico, e diffondere un positivo invito per tutti i cesenati e non solo in vista del periodo natalizio. Lo abbiamo già detto, ma lo ripetiamo: nelle prossime settimane sarà fondamentale ribadire, congiuntamente e in modo inequivocabile, quanto il nostro centro storico sia bello ed accogliente e pronto a ricevere migliaia di visitatori nel periodo natalizio.  A gennaio, nel momento di confronto pubblico già annunciato, sarà possibile riprendere la discussione in modo approfondito e dettagliato”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

Torna su
CesenaToday è in caricamento