La tragedia dell’Air Show, verità forse vicina: trovata la scatola nera dell’Eurofighter

Su delega del magistrato della Procura di Latina Gregorio Capasso, titolare dell’inchiesta, si è insediata a Terracina, all’indomani dell’incidente, una task force nella sede dell’Ufficio circondariale marittimo della Guardia Costiera di Terracina

Il maggiore Orlandi durante l'esibizione di Punta Marina (foto di Massimo Argnani)

Ufficializzato il ritrovamento della scatola nera dell’Eurofighter precipitato domenica scorsa nelle acque di Terracina durante l’Air Show e nel cui schianto ha perso la vita il cesenate Gabriele Orlandi. Le componenti del caccia del Reparto Sperimentale di Volo di stanza a Pratica di Mare sono state trovate venerdì mattina a circa 350 metri dal punto dell’impatto da parte dei palombari della marina militare a bordo della nave Anteo.

All'appello mancava memoria la sulla quale sono registrati i dati relativi al volo (quota e velocità per esempio e i suoni presenti nella cabina di pilotaggio compresa la voce del pilota e le sue conversazioni con i colleghi a terra). Alle ricerche hanno partecipato anche i sommozzatori di Vigili del Fuoco, Guardia Costiera, Comsubin e i militari del 17esimo Stormo di Furbara e la Guardia di Finanza. Il magistrato disporrà il prelievo dei dati che contiene e che sono fondamentali per le inchieste aperte a seguito del dramma.  

IL DRAMMA: TUTTE LE NOTIZIE

Su delega del magistrato della Procura di Latina Gregorio Capasso, titolare dell’inchiesta, si è insediata a Terracina, all’indomani dell’incidente, una task force nella sede dell’Ufficio circondariale marittimo della Guardia Costiera di Terracina, costituita dal nucleo sommozzatori della Guardia Costiera di Napoli, dal personale della nave Anteo della Marina, dai sommozzatori dei vigili del fuoco e dell’aeronautica. L’obiettivo era raccogliere ogni elemento utile all’inchiesta e naturalmente trovare la scatola nera che riuscirà forse a fare maggiore chiarezza sulle cause dell’incidente.

Le attività di ricerca, particolarmente complesse, sono andate avanti incessantemente anche con l’ausilio di specifiche apparecchiature tecniche grazie alle quali sono stati passati al setaccio i fondali. Già nei giorni scorsi erano stati raccolti diversi reperti e componenti del velivolo, immediatamente messi a disposizione dell’autorità giudiziaria. La verità potrebbe essere quindi vicina. Al momento le ipotesi più accreditate a spiegare il perchè della tragedia sono quelle del guasto meccanico e soprattutto del maloreche potrebbe aver colto il maggiore Orlandi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento