rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca

Il Flamenco sbarca al teatro Bonci, serata evento all'insegna della solidarietà

Lo spettacolo fa parte del progetto per la raccolta fondi per la Clown Terapia nel reparto di Pediatria del Bufalini

Il Flamenco, il grande ballo Andaluso, approda in un  evento  d'artista al Teatro Bonci in “Fronteras... frontiere” sabato 8 giugno alle ore 21.  Lo spettacolo fa parte del progetto “Pediatria a misura di Bambino” per la raccolta di fondi per la Clown – Terapia nel reparto di Pediatria dell'Ospedale Bufalini di Cesena.

L'evento, trasposto da West Side Story da musical a flamenco, è opera del coreografo ballerino che lo porta sul palcoscenico grazie alla sua “Compania Mahoù De Castilla y Diana Gonzales”  e in sinergia con  l'Associazione Cesenate Danze, con il  Servizio Sanitario Regionale E.R., con l'Uisp  e grazie al patrocinio del comune di Cesena. Da vari anni  il  coreografo – ballerino  De Castilla collabora con Diana Gonzales  e con l'Associazione Cesena Danze diretta dal Maestro Ivano Pollini ed è da questa collaborazione che nasce il nuovo Centro de Arte Flamenco  che oltre alla produzione di spettacoli, dà la possibilità a chiunque di imparare quest'immensa arte.

flamenco bonci-2

Ispirandosi liberamente a West Side Story, De Castilla e il suo corpo di ballo formato da un centinaio di non professionisti, ma non “Dilettanti” come ci tiene a sottolineare, parla grazie al flamenco delle frontiere che si aprono non abbattendo muri, aprendo porti o allestendo campi di accoglienza, bensì spalancando il nostro cuore  e la nostra mente e accogliendo con comprensione.

“Questa è una vicenda di gente come noi – continua il coreografo – venuta da lontano eppure così vicina. Anche loro nascono, vivono, sognano e muoiono”. Lo spettacolo quindi è indirizzato a trattare il tema dell'intolleranza verso il diverso, accostando il flamenco più puro alcuni dei brani più celebri di West Side Story. Ad accompagnare lo spettacolo saranno Jose' Salguero al 'cante', Giulio Cantore alla 'guitarra' e Stefano Fabbri alle 'percusiones'. “La danza – dice De Castilla – non può essere solo una sequenza di passi da insegnare, ma una cultura da far vivere in ognuno di noi, un veicolo per smuovere le coscienze  a volte e un modo per risvegliare in noi sensazioni ed emozioni che possono tradursi in arte e giungere all'anima”. Per info e prenotazioni 335-7150025.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Flamenco sbarca al teatro Bonci, serata evento all'insegna della solidarietà

CesenaToday è in caricamento