Gioco d'azzardo, si muove anche "Cesena sìamo noi"

Si terrà giovedì prossimo 6 marzo, il primo incontro pubblico promosso dal gruppo "Welfare e Sanità", costituitosi all'interno del "Movimento Cesena SìAmo Noi

Si terrà giovedì prossimo 6 marzo, il primo incontro pubblico promosso dal gruppo “Welfare e Sanità”, costituitosi all’interno del “Movimento Cesena SìAmo Noi”, che ha deciso di promuovere un evento di sensibilizzazione e informazione sul gioco d’azzardo, allargando la prospettiva dalle ludopatie al più ampio contesto delle dipendenze.

“Non Giochiamoci la Vita! Gioco d’azzardo, tra vecchie e nuove dipendenze. Come usciamo dalla trappola?”. Questo il titolo dell’evento con cui il Movimento “debutta” in città, affrontando un tema di scottante attualità e concependo la serata come un primo momento di confronto con i concittadini per scambiarsi idee e proposte su quali azioni concrete si possano attivare nel territorio per promuovere un benessere inteso come uno stato complessivo di buona salute fisica, psichica e mentale. Come ben espresso dal filosofo Edmund Hursell, “la città che non si lascia vivere o abitare non sopprime l’esistenza, ma la costringe alle corde, la lascia esistere nelle forme dell’ansietà, dell’apprensione e della malattia”.

La sfida dichiarata del Movimento sta nel riprogettare gli interventi sul sociale mettendo al centro la persona, non come un soggetto da studiare, riempire, plasmare e omogeneizzare alle norme, ma come individuo attivo, protagonista della propria vita e portatore di interrogativi, risorse, e grandi potenzialità. Le dipendenze sottendono infatti un disagio esistenziale dovuto a più concause e proprio nei momenti di difficoltà e pressione sociale, emerge come priorità la necessità di lavorare per mettere a punto interventi mirati che non “cronicizzano” il soggetto, ma possano rimuovere quelle situazioni patologiche per restituire alla persona dignità.

Per questo motivo, nella serata si è deciso di fare intervenire esperti che operano nel settore da anni, come Gianluca Farfaneti (SERT Cesena) e Edoardo Polidori (SERT Forlì), ma soprattutto di dare voce alle esperienze dirette di chi vive il problema sulla propria pelle, e porterà la propria esperienza diretta nell’affrontare la patologia “un giorno alla volta”. L’incontro parte dalla forte convinzione del Movimento che la metodologia del “mutuo aiuto” sia centrale ed efficace nell’affrontare le dipendenze, le patologie in generale e che sia uno strumento di azione civile da rivalutare e sollecitare.

L’appuntamento è quindi per giovedi sera 6 marzo 2014, ore 20.30 presso la Sala del Quartiere Oltre Savio in Piazza Anna Magnani 143.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Modera la serata Dora Pandolfi. La cittadinanza è invitata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento