Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca

Gioco d'azzardo e sgravi fiscali: Confesercenti propone il modello Cesena a Bagno di Romagna

Gli amministratori del Comune di Bagno di Romagna si sono dimostrati molto sensibili e interessati agli argomenti portati dalla Confesercenti Cesenate

Lorenzo Spignoli, sindaco di Bagno di Romagna e buona parte della giunta comunale hanno incontrato una delegazione della Confesercenti Cesenate sul tema della lotta alla ludopatia coniugato agli sgravi economici delle imprese, proposto dalla associazione di categoria. Alla riunione, che si è tenuta nei giorni scorsi, erano presenti, oltre al sindaco, gli assessori Claudio Valbonesi, Pier Luigi Battistini, Giona Simoni e Stefano Gradassi, che hanno discusso le proposte di Fiepet-Confesercenti Cesenate assieme a Pasquale Ambrogetti, presidente della sede di Bagno di Romagna della Confesercenti, a Pierpaolo Rossi, responsabile della sede e a Gianpiero Giordani, responsabile della Fiepet-Confesercenti Cesenate.

Sindaco e assessori hanno condiviso le tematiche che hanno portato ad ottenere il patto tra Comune di Cesena e Confesercenti Cesenate su lotta alla ludopatia e sostegno alle imprese. Il Comune di Cesena ha accolto infatti la richiesta di Fiepet-Confesercenti Cesenate (la federazione dei pubblici esercizi) per la riduzione della tassa di occupazione del suolo pubblico a vantaggio dei pubblici esercizi che non tengono al proprio interno giochi d’azzardo. In pratica un patto che Confesercenti Cesenate ha proposto al Comune di Cesena per il rilancio e la rivitalizzazione della città, con un fronte unitario contro la ludopatia.

Gli amministratori del Comune di Bagno di Romagna si sono dimostrati molto sensibili e interessati agli argomenti portati dalla Confesercenti Cesenate e si sono dichiarati disponibili (essendo anche uno dei comuni italiani il cui consiglio comunale ha aderito al Manifesto dei sindaci contro il gioco d’azzardo), ad approfondire ulteriormente il problema per giungere a prevedere interventi che vadano verso una sensibilizzazione al problema della ludopatia e a sgravi verso gli esercenti che non terranno all’interno dei propri locali slot machine e giochi d’azzardo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gioco d'azzardo e sgravi fiscali: Confesercenti propone il modello Cesena a Bagno di Romagna
CesenaToday è in caricamento