Gambettola, nell'era dei tablet sfogliare un libro piace sempre di più

"Anche se la concorrenza del mondo digitale è sempre più agguerrita - dichiarano il sindaco Roberto Sanulli e l’assessore alla cultura Valentina Boschetti - non intendiamo gettare la spugna e continueremo a coinvolgere i più giovani"

I dati riferiti all'anno appena concluso evidenziano che, a differenza degli ultimi anni, si è riscontrato un incremento (+4%) dei lettori “attivi”, cioè di coloro che, nel corso dell'ultimo anno, hanno preso a prestito almeno un libro. L’andamento è dovuto ad un aumento consistente (+15%) tra gli adulti, mentre sono in calo (-5%) i giovani di età compresa entro i 25 anni. Si conferma quindi una tendenza già riscontrata negli ultimi anni riguardante i giovani: sempre meno usufruiscono del prestito tradizionale, cioè di materiale cartaceo, rivolgendo le proprie preferenze al mondo digitale.

Ne danno puntuale conferma i numeri riguardanti il prestito di e-book gestito dal Polo delle Biblioteche di Romagna, al quale si rivolgono anche i lettori gambettolesi, che ogni anno registra un incremento esponenziale dei prestiti.   E' comunque incoraggiante l'incremento degli utenti adulti, che sempre più dimostrano di apprezzare i servizi offerti dalla Biblioteca (prestito librario, lettura quotidiani e periodici). Confermando una tendenza che, da qualche anno, interessa un po' tutte le Biblioteche, sia grandi che medio-piccole, il numero dei libri prestati registra un saldo negativo: si è passati dai circa 9mila prestiti del 2016 agli 8.600 del 2017. 

"Anche se la concorrenza del mondo digitale è sempre più agguerrita - dichiarano il sindaco Roberto Sanulli e l’assessore alla cultura Valentina Boschetti - non intendiamo gettare la spugna e continueremo a coinvolgere i più giovani. La Biblioteca promuoverà la lettura attraverso la realizzazione di progetti quali, ad esempio, il laboratorio “Letture in Biblioteca”. Da diversi anni ormai sono coinvolti gli alunni della Scuola Primaria e Secondaria di I grado, ai quali vengono proposti cicli di letture ad alta voce di vari testi di letteratura, classici e non, scelti in collaborazione con gli insegnanti e facendo grande attenzione alle preferenze e agli interessi manifestati dai bambini e dai ragazzi stessi”.

"C’è un aspetto interessante che ci preme sottolineare - concludono sindaco e assessore - e riguarda proprio il mondo giovanile, registriamo con soddisfazione una grande crescita dell’utilizzo della “sala studio”, il nuovo spazio, attiguo alla Biblioteca, che è stato appositamente arredato ed attrezzato (grazie anche al contributo della Regione Emilia-Romagna) per ospitare gli studenti delle scuole superiori ed universitari. La sala, che ha una capienza di circa trenta persone, è stata inaugurata nello scorso mese di aprile ed oggi viene largamente frequentata negli orari di apertura della Biblioteca (circa 38 ore settimanali) con punte che registrano spesso il “tutto esaurito” in tutte le fasce orarie”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento