menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fare la raccolta differenziata diventa più semplice con la voce di Alexa

Grazie all’intelligenza artificiale creata da Amazon, la app il Rifiutologo diventa ancora più smart e sarà in grado di rispondere a domande specifiche sul servizio di raccolta rifiuti

Dopo essere stata scaricata oltre 400 mila volte, l’app "il Rifiutologo", creata da Hera per supportare i propri clienti nella raccolta differenziata, entra in una nuova fase e per la prima volta comincia, letteralmente, a parlare. Lo fa grazie ad Alexa, l’intelligenza artificiale creata da Amazon per dare voce ai dispositivi smart di cui tutti siamo ormai in possesso. Chiunque apra l’app di Alexa, infatti, può ora aggiungere il Rifiutologo, assicurandosi così la disponibilità di una “voce amica” a cui chiedere le informazioni fondamentali sul servizio di raccolta erogato dal Gruppo Hera nel proprio comune.

Le funzionalità attivate nella prima versione, già operative, permettono ad Alexa di comunicare all’utente l’intero calendario di raccolta porta a porta della settimana, ma anche di rispondere a domande più specifiche, relative ad esempio a una particolare tipologia di rifiuto. Può sempre capitare, d’altronde, di non ricordarsi il giorno in cui viene ritirato un materiale e interpellando Alexa sarà possibile evitare di esporre il rifiuto non corretto. Basterà dire, ad esempio, “Alexa, chiedi al Rifiutologo quando raccolgono la carta”, e la risposta metterà fine a qualunque dubbio.

Come si scarica e come funziona

Attivare il Rifiutologo è estremamente semplice. È sufficiente scaricare e aprire l’app Amazon Alexa, accedere dal menù in alto a sinistra alla sezione “Skill e giochi” e digitare ilRifiutologo. In alternativa, è possibile collegarsi al sito di Amazon, digitando“Skill il Rifiutologo” nella barra di ricerca presente sulla pagina web. Una volta abilitata la Skill basterà interrogare Alexa dicendo: “Alexa, apri il Rifiutologo”. Al primo accesso, l’assistente personale chiederà l’indirizzo del cliente per poter accedere alle informazioni relative alla modalità di raccolta di quella particolare zona. A quel punto non resta che attivare il comando vocale e dire “Alexa, chiedi al Rifiutologo…”, specificando – di volta in volta - di quale informazione si ha bisogno.

E non finisce qui, perché nuovi sviluppi sono in vista con le prossime release. Gradualmente, infatti, Alexa diventerà una vera e propria esperta di raccolta differenziata, integrando anche le altre funzioni del Rifiutologo, a partire da quella forse più celebre, che associa a ogni materialela corretta modalità di conferimento. Alla funzionalità “Dove lo butto?”, utile per migliorare sempre di più la qualità della propria raccolta differenziata, si aggiungeranno così altre abilità, tra cuila produzione di notifiche che anticiperanno le richieste dell’utente, ricordando ad esempio quali rifiuti e quando esporli per le raccolte dei giorni successivi.Con Alexa sarà inoltre possibile ricevere risposte su più comuni contemporaneamente (funzionalità utile, ad esempio, per chi abbia una seconda casa in un’altra città), ma anche venire a conoscenza di eventi e notizie che, nella propria zona, riguardino il servizio di raccolta porta a porta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una bontà tradizionale: la ricetta delle Pesche dolci all'alchermes

Arredare

Divano nuovo? Ecco i consigli per non sbagliare l'acquisto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento