Da Ridracoli l’85% dell’acqua consumata in luglio a Cesena

Commenta il sindaco: "Questi dati forniti da Romagna Acque ci confermano che la situazione nella nostra realtà è ancora abbastanza buona"

Anche a luglio, nonostante la perdurante siccità, la stragrande maggioranza dell’acqua consumata dai cesenati è arrivata dall’invaso di Ridracoli. E’ quanto emerge dai dati mensili messi a disposizione da Romagna Acque e appena pubblicati sul sito del Comune di Cesena. Al uglio sono stati infatti erogati a Cesena complessivamente 762.090 metri cubi d’acqua (oltre 20mila in più rispetto al mese precedente). Di questi, dall’invaso appenninico  sono arrivati 646.195 metri cubi, pari al 85% del totale (registrando addirittura l’aumento di 1 punto percentuale rispetto alla copertura del mese di giugno) mentre i restanti 115.895 metri cubi (pari al 15%) sono stati prelevati dai pozzi.

Romagna Acque ricorda che, "per migliorare la risorsa idrica fornita alla città, da tempo si procede, mediante apposito by – pass, a miscelare l’acqua dei pozzi con quella di Ridracoli: dall’inizio del’anno a luglio sono stati 529.813 i metri cubi d’acqua sottoposti a questo procedimento ed immessi nella rete dell'Acquedotto della Romagna". "Di fronte a un’emergenza siccità che sta interessando l’intero territorio nazionale e che sta avendo gravi ripercussioni su vari settori, a cominciare dall’agricoltura - sottolinea il sindaco Paolo Lucchi -, questi dati forniti da Romagna Acque ci confermano che la situazione nella nostra realtà è ancora abbastanza buona (anche grazie alle scelte lungimiranti fatte in passato), ben lontana dal rischio di razionamento che incombe su altre città italiane. Tuttavia, non possiamo abbassare la guardia, e anzi ci prepariamo a varare misure specifiche per limitare il consumo dell’acqua potabile per usi non domestici, sulla scorta delle ordinanze già varate in altri anni particolarmente siccitosi. Al contempo invitiamo i cittadini ad un utilizzo parsimonioso e responsabile della risorsa acqua, nella convinzione che una goccia risparmiata da ciascun singolo possa diventare un mare di acqua risparmiata per l’intera collettività".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento