Dal rimorchio dei Tir spunta il cadavere di un uomo, forse morto per il caldo

Il corpo senza vita di un uomo è stato ritrovato all'interno di un rimorchio di un Tir in autostrada. Il macabro rinvenimento è stato fatto dall'autista del mezzo

Foto di repertorio

Il corpo senza vita di un uomo è stato ritrovato all'interno di un rimorchio di un Tir in autostrada. Il macabro rinvenimento è stato fatto dall'autista del mezzo, mentre si trovava in sosta nell'area di servizio Rubicone, nella carreggiata nord dell'Autostrada A14, intorno alle 20,30 di martedì sera. Subito sono stati allertate le forze dell'ordine. Sul posto, assieme alla Polizia Stradale è intervenuta anche la Squadra Mobile di Forlì. Il camion, rumeno con rimorchio spagnolo e condotto da un autotrasportatore rumeno, era da poco arrivato in Italia, sbarcato al porto di Ancona, proveniente dalla Grecia e diretto in Spagna.

L'esame del corpo ha escluso una morte per motivi traumatici. Non è stato colpito da un carico interno al rimorchio o per altri motivi visibili ad un esame del cadavere. Potrebbe invece essere sopraggiunto un malore, forse dovuto al caldo intenso sviluppato all'interno del vano del camion in cui era bloccato dall'esterno, un tir a suo volta fermo per diverse ore nella stiva del traghetto. Il soggetto è stato identificato in un afgano di 48 anni, che era stato recentemente identificato e controllato dalla polizia greca. Forse il profugo, nonostante il controllo delle forze dell'ordine elleniche, è riuscito comunque a intrufolarsi nel camion per effettuare la traversata dall'Adriatico. Ma quando è giunto in Italia, tappa intermedia di un viaggio chissà dove diretto, il 48enne ha trovato la morte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento