Cronaca

Coronavirus, Savignano in lutto: addio al medico e diacono Maurizio Bertaccini

Maurizio Bertaccini, è deceduto martedì mattina, dopo aver lottato per settimane contro il coronavirus

E' deceduto martedì in tarda mattina il medico di famiglia di Coriano e diacono Maurizio Bertaccini, dopo avere lottato per settimane contro il coronavirus. Bertaccini, nato a Savignano, è anche il primo dottore riminese a morire di Covid-19. Ricoverato da giorni in terapia intensiva, sabato le sue condizioni sono peggiorate al punto da condurlo alla morte. Il virus ha fatto la sua comparsa il 18 marzo e il 24 marzo è stato necessario il ricovero all’ospedale "Infermi". Tre giorni dopo è stata necessaria la respirazione meccanica fino al tragico epilogo di martedì. Nato a Savignano nel 1952, da pochi giorni aveva compiuto gli anni, l'8 aprile è stato il giorno del suo compleanno. Bertaccini lascia la moglie Maria, sposata 41 anni fa, e dieci figli, di cui sei naturali, un figlio adottivo e tre in affido. "Maurizio è volato al Padre tra le braccia amorose della mamma del Cielo”, queste le parole della moglie Maria.

Laureato in Medicina a Bologna nel 1979, dopo un primo periodo in cui ha esercitato anche come dentista a Savignano, Bertaccini era un medico di base e aveva l’ambulatorio nella casa della salute di Coriano, dove seguiva più di 1600 pazienti di Coriano e San Patrignano come medico di famiglia. Insieme alla professione medica, portava avanti il suo impegno religioso: il 29 novembre 1997 è stato ordinato diacono permanente dal vescovo Mariano De Nicolò e prestava servizio per la parrocchia Santa Innocenza di Montetauro di Coriano e nella comunità della Piccola Famiglia dell’Assunta di Montetauro, dove la figlia maggiore si è consacrata nel 2012.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Savignano in lutto: addio al medico e diacono Maurizio Bertaccini

CesenaToday è in caricamento