Coronavirus, l'aggiornamento: 47 casi in Regione: a Rimini altri 2 contagi. Paziente partorisce bimbo non positivo

A fare il punto mercoledì pomeriggio, in una conferenza stampa convocata in Regione, a Bologna, è l'assessore alle Politiche per la Salute, Sergio Venturi

Salgono a 47 i casi positivi al Coronavirus in Emilia Romagna, dieci in più rispetto al dato di mercoledì mattina. Di questi solo tre si trovano ricoverati in terapia intensiva. A fare il punto mercoledì pomeriggio, in una conferenza stampa convocata in Regione, a Bologna, è l'assessore alle Politiche per la Salute, Sergio Venturi.

"Probabile proroga della chiusura delle scuole"

Ben 28 casi si registrano a Piacenza, otto in più rispetto alla mattinata, uno viene da Codogno "c'è qualcosa che non va" ha sottolineato l'assessore Sergio Venturi, sette sono sempre pazienti che hanno frequentato la  zona rossa lombarda. Un aumento dovuto all'analisi dei numerosi tamponi effettuati. "Molti si trovano in casa - precisa Venturi - e solo tre sono in terapia intensiva: due a Parma e sono pazienti provenienti dal piacentino ed uno a Modena". C'è stato anche un decesso: "Si tratta di un paziente lodigiano, che si era presentato a Piacenza. Si tratta di un settantenne con molte patologie pregresse di natura cardiaca e anche polmonare. E' stato ricoverato prima a Piacenza e poi trasferito in terapia intensiva all'ospedale di Parma". Altri otto casi sono stati registrati a Parma ed altrettanti a Modena.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Scuola, si valutano forme di didattica a distanza

A Rimini i casi salgono a 3, oltre al 71enne ristoratore di Cattolica, sono risultate positive altre due persone, un dipendente della struttura e un cliente. Si stanno effettuando accertamenti sulla catena di contagio con possibili contatti col focolaio di Codogno e con la zona del padovano. Ci sono anche due dimessi dall'ospedale di Piacenza: si tratta del'infermiere di Codogno, che parlò col paziente 1 e ricoverato il 22 febbraio con la febbre e che finirà il periodo d'isolamento a domicilio, ed un'altra persona di Codogno. "Si tratta di un elemento positivo che registriamo dopo pochi giorni", sottolinea Venturi. La bella notizia è che all'ospedale di Piacenza una mamma affetta da coronavirus ha partorito, e il bimbo non è risultato positivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Sergio Rossi, anche il 're' del calzaturiero tra le vittime del virus: "Una grande perdita"

  • Da giorni non si avevano sue notizie, anziano trovato morto nell'appartamento

  • Coronavirus, frenata nei contagi nel Cesenate: "solo" 14 in più. Ma c'è un altro decesso

  • Centinaia di imprese chiedono di restare aperte: la prefettura sospende le prime 184 per "attività non essenziale"

  • Coronavirus, oltre 300 contagiati nel Cesenate. In Emilia Romagna sono più di 12mila

  • Sono 740 i positivi in provincia, Cesena piange la sesta vittima del Coronavirus

Torna su
CesenaToday è in caricamento