Confartigianato per il Sociale dona tre defibrillatori al Comune di Bagno di Romagna

Il consigliere comunale Claudio Valbonesi, responsabile del servizio infermieristico dell’ospedale di San Piero in Bagno, ha illustrato l’uso corretto del defibrillatore

Confartigianato per il Sociale ha donato tre defibrillatori al Comune di Bagno di Romagna, che verranno installati in piazza Dante a Bagno di Romagna, piazza Martiri a San Piero in Bagno e al parco di Acquapartita. Si tratta di tre apparecchi di ultima generazione. Alla cerimonia in Municipio hanno presenziato per Confartigianato il segretario Stefano Bernacci e il responsabile Valle Savio Pierluigi Battistini, oltre al sindaco Marco Baccini, il vicesindaco Alessia Rossi e l’assessore Enrico Spighi. Il consigliere comunale Claudio Valbonesi, responsabile del servizio infermieristico dell’ospedale di San Piero in Bagno, ha illustrato l’uso corretto del defibrillatore.

"Da più di dieci anni - hanno messo in luce Bernacci e  Battistini - Confartigianato per il Sociale investe in progetti promossi dagli enti pubblici e dal privato sociale". Il sindaco  Baccini ha ringraziato rimarcando che la donazione dei defibrillatori va ad incrementare il livello di sicurezza per la salute dei cittadini e dei turisti, mettendo a disposizione questi apparecchi in aree pubbliche. Verranno organizzati corsi per il loro uso finanziati dal Comune di Bagno di Romagna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento