Lavoro, chiuso l'ufficio conciliazioni senza neanche dirlo al sindaco

Il Sindaco Paolo Lucchi e l'Assessore al Lavoro Tommaso Dionigi hanno scritto al Direttore della Direzione Territoriale del Lavoro di Forlì Roberto Sabbatucci per chiedere spiegazioni

Il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore al Lavoro Tommaso Dionigi hanno scritto al Direttore della Direzione Territoriale del Lavoro di Forlì Roberto Sabbatucci per chiedere spiegazioni circa la cessazione dell’attività dell’ufficio di conciliazione nel territorio comunale di Cesena.

“Non eravamo a conoscenza di questo provvedimento, che abbiamo appreso dalla stampa – osservano Sindaco e Assessore -, e nelle ultime ore ci sono arrivati  numerosi segnali di preoccupazione di chi, come noi, è stato colto di sorpresa. Per questo ci siamo rivolti al responsabile della Direzione Territoriale del Lavoro di Forlì per avere maggiori informazioni al riguardo”.

Da parte loro scrivono le associazioni di categoria Confesercenti Cesenate, Confcommercio Cesena, Confartigianato Cesena e CNA Cesena: "Siamo stupiti e contrariati davanti alla improvvisa ed incomprensibile decisione di sopprimere la Commissione di Conciliazione di Cesena, senza alcuna concertazione con le parti sociali coinvolte, facenti parte la Commissione stessa. L’operato di tale Commissione, in questi anni, è stato proficuo e positivo; ha svolto altresì una importantissima funzione sociale di supporto sia ai lavoratori che ai datori di lavoro del territorio Cesenate, costretti in precedenza a recarsi a Forlì con gravi disagi per l’utenza".

"Non ravvisiamo peraltro risparmi economici ma solo disagi per la collettività. Anche le nostre Associazioni esprimono componenti la Commissione: si tratta di personale che svolge tale funzione durante l’orario di lavoro senza percepire alcun gettone di presenza. Il personale della Direzione Territoriale presente in occasione delle Commissioni è residente a Cesena pertanto non richiede indennità di trasferta e gli spazi utilizzati sono della Provincia ed utilizzati insieme con altre realtà. Non comprendiamo, quindi, il senso della chiusura, che non porterebbe ad alcun risparmio e produrrebbe solo disagio alle centinaia di lavoratori ed imprese che ogni anno utilizzano la Commissione di Cesena. Invitiamo la Direzione Territoriale del Lavoro a rivedere la propria decisione ripristinando la funzionalità della Commissione di Conciliazione di Cesena".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento