Cronaca Cervese Nord / Via IV Novembre

Cesena amica della bici, si tappano i "buchi neri" sulla rete ciclabile: previsti un anno di lavori

Sono dodici i punti individuati, anche grazie alle segnalazioni dei cittadini e ai sopralluoghi effettuati insieme all’assocaizione “Amici della Bicicletta”

Stanno per essere ricuciti i “buchi neri” sulla rete ciclabile cesenate. E’ stato appena assegnato, infatti, l’appalto relativo al progetto di continuità e sicurezza dei tratti incompleti degli itinerari ciclabili esistenti, che andrà a risolvere alcuni punti critici in cui la ciclabilità ha oggettive difficoltà. L’intervento, che è stato aggiudicato alla ditta Costruzioni ed Impianti Spa – C.E.I.S.A di Bologna, ha un importo complessivo di 750mila euro, di cui 450mila finanziati dall’assessorato all’Ambiente e Riqualificazione Urbana della Regione Emilia Romagna. il progetto prevede una serie di interventi mirati, per dare continuità e sicurezza stradale alla rete ciclabile nei punti dove manca un breve tratto di pista ciclabile, gli incroci sono privi dell’attraversamento ciclabile, la pista ciclabile è priva di adeguata segnaletica o non è adeguatamente protetta.

DOVE APRIRANNO I CANTIERI - Dodici i punti individuati, anche grazie alle segnalazioni dei cittadini e ai sopralluoghi effettuati insieme all’assocaizione “Amici della Bicicletta”. Si tratta del trattato intersezione Ponte Nuovo, Via IV Novembre, Via Battisti e P.le Risorgimento; del tratto tra Via Cavour, Corso Sozzi, Viale Carducci, Viale Finali; tra via Puglie e attraversamento rialzato via Abruzzi; nel tratto di via del Mare, da Rotonda Stadio a Rotonda San Pietro; di via del Mare, da via Marche a sottopasso ferroviario; di Via Subborgo Comandini, da Viale Bovio a sottopasso ferroviario. Saranno inoltre interessati dai lavori il tratto da Via Bonci a Via Cattolica (attraversamento Via Farini e tratto in Via Pesaro); da Via Savio a Via Bonci (via Isonzo, via Tagliamento, via Adige); di via Savio, da via Po a via Isonzo; di via Coppi; di viale Europa, da Rotonda Panatlhon a via Quasimodo; del quartiere Zuccherificio

GLI INTERVENTI - Gli interventi che verranno eseguiti sono di diverso tipo, sulla base delle criticità che si devono risolvere. Per esempio, uno dei punti su cui si interverrà è l’incrocio del Ponte Nuovo, caratterizzato da un’alta utenza ciclabile e pedonale, ma dove non sono specificatamente individuati gli spazi e la fasi semaforiche per i  ciclisti. In questo modo, però, le biciclette sono costrette ad attraversare insieme agli altri veicoli (con oggettive difficoltà) e molti, per ovviare il problema, approfittano  della fase semaforica riservata ai pedoni, con un comportamento però non regolare. Per risolvere questa situazione, il progetto prevede opere di segnaletica e di semaforizzazione (semaforo a 24 ore), per  dedicare una fase specifica all’attraversamento di ciclisti e pedoni, ciascuno nei propri spazi in parte da creare all’interno delle aree stradali esistenti. A questo scopo saranno demolite le isole spartitraffico di Piazzale Risorgimento e sarà costruito un percorso ciclopedonale regolato con impianto semaforico.

UN ANNO DI LAVORI - Invece, in Subborgo Comandini, dove nel tratto compreso fra il sottopasso ferroviario manca completamente l’itinerario ciclabile, mentre in un tratto successivo la corsia dedocata è spesso invasa dalle auto, sono in programma la realizzazione di una pista ciclabile in sede propria e un attraversamento ciclo/pedonale protetto con isola di traffico su viale Bovio. Fra gli interventi più rilevanti compresi in questo pacchetto, quello destinato a dare continuità al percorso ciclabile proveniente da Macerone – Villa Casone – Ponte Pietra, che entra nel centro urbano in zona Stadio. In questo caso si punta a creare collegamenti con le altre piste ciclabili presenti nell’area, che si dirigono rispettivamente verso il centro urbano e l’ospedale. Per farlo saranno costruiti nuovi segmenti di pista ciclabile nel tratto di via Del Mare dalla Rotonda Stadio alla via Emilia, in quello da via Maratona al Sottopasso Ferroviario e lungo l’intero tracciato di via Puglie. E’ prevista inoltre la messa in sicurezza dell’attraversamento ciclo pedonale a ridosso della rotonda dello stadio mediante  la costruzione di un attraversamento rialzato più scostato rispetto all’intersezione con la Rotonda Dello Stadio. I lavori dovrebbero iniziare entro l’estate prossima e si protrarranno per circa un anno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesena amica della bici, si tappano i "buchi neri" sulla rete ciclabile: previsti un anno di lavori
CesenaToday è in caricamento