Municipale in sciopero per San Giovanni

I sindacati: "Ci sono dei problemi, ma i comune è sordo, distratto e insensibile

Nel Comune di Cesena è in atto una vertenza nella Polizia Municipale determinata da scelte organizzative attuate dal Comandante attraverso un percorso dove il confronto con le organizzazioni sindacali è stato solo una finzione, con il risultato che nessuna delle preoccupazioni indicate a più riprese dai lavoratori e manifestate dai sindacati, è stata tenuta in considerazione”. Questo l'incipit di un comunicato firmato da Cgil, Cisl, Uil e Sulpl.

“Ne conseguono problemi organizzativi – si legge - in particolare connessi ad un aggravio dei carichi di lavoro per i turnisti, penalizzazioni sul piano professionale ed economico per lavoratori esclusi peraltro con ragioni incomprensibili dalla turnazione, mancate risposte su tanti altri problemi aperti da tempo e mai risolti. Una pessima situazione che genera un clima di forte sfiducia fra i lavoratori, i quali hanno tramite le organizzazioni sindacali deciso di proclamare lo stato di agitazione, il blocco dello straordinario e un pacchetto di ore di sciopero per denunciare questa situazione”.

“Proprio a seguito di questa decisione e dopo avere atteso inutilmente un segnale di attenzione da parte dell’Amministrazione comunale si è stabilito per il giorno 24 lo sciopero dell’ultima ora per ciascun turno di lavoro, un segnale che nelle intenzioni di lavoratori e sindacati vuole manifestare un forte dissenso per l’assoluto silenzio dell’Amministrazione  ma nello stesso tempo limita lo sciopero ad una sola ora per contenere eventuali disagi recati ai cittadini.  Abbiamo confidato fin dall’annuncio di questo sciopero previsto per domenica prossima in un segno di apertura dell’Amministrazione comunale, auspicando un intervento positivo sui problemi denunciati”.

“Purtroppo – sottolineano - constatiamo che l’Amministrazione rimane totalmente sorda, distratta o evidentemente insensibile alle sollecitazioni giunte dai lavoratori della municipale, probabilmente scegliendo, in una logica che speriamo possa essere smentita nei prossimi giorni, di consumare questo scontro. Se questa dovesse confermarsi una scelta strategica sarebbe grave e incomprensibile, ma in tal caso ne trarremo le dovute conseguenze, mettendoci nostro malgrado nell’ordine di idee di avere una controparte ostile con i lavoratori e con il sindacato, un fatto che costringerà le organizzazioni sindacali e i lavoratori ad individuare nuove e ancora più efficaci iniziative di lotta, che purtroppo saranno inevitabilmente costrette a colpire gli importanti servizi svolti per la nostra comunità”.  

Ci auguriamo – concludono - di avere interpretato i silenzi dell’Amministrazione in modo sbagliato, ma per accertarci di questo eventuale errore ed eccesso di critica è assolutamente necessario che al silenzio si sostituisca un qualche segnale di presenza attiva. Per il momento ci preme con questo comunicato stampa confidare nella vicinanza dei cittadini, ribadendo che si è costretti allo sciopero per conquistare una attenzione che nella sostanza da molto tempo è negata dall’Amministrazione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento