Cesena ricorda il 68° anniversario della liberazione

Cesena ricorda il 68° anniversario della propria liberazione dall’oppressione nazi-fascista, avvenuta il 20 ottobre 1944, con una serie di iniziative promosse dall’Amministrazione comunale

Cesena ricorda il 68° anniversario della propria liberazione dall’oppressione nazi-fascista, avvenuta il 20 ottobre 1944, con una serie di iniziative promosse dall’Amministrazione comunale, in collaborazione con l'Istituto per la Storia della Resistenza e dell'Età Contemporanea. Le celebrazioni prenderanno il via alle ore 9,30 di sabato, quando al centro San Biagio si svolgerà  l’incontro “Guerra e Resistenza a Cesena.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un racconto per suoni e immagini”, rivolto  in particolare agli studenti, ma aperto a tutta la cittadinanza. Dopo gli interventi del Sindaco Paolo Lucchi, dell’Assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione Elena Baredi e della ricercatrice storica Mara Valdinosi, sarà proiettato il documentario “A Bagnile vivevano gli eroi” coprodotto dal Circolo Arci di Bagnile e da Sunset Comunicazioni di Forlì. L’appuntamento si concluderà con “Le voci della Resistenza cesenate”, lettura di testimonianze a cura dell’attore Alberto Baraghini.   

 La cerimonia ufficiale è prevista alle ore 11.30 sotto il Loggiato del Municipio, dove il sindaco Paolo Lucchi e altri rappresentanti dell’Amministrazione Comunale deporranno una corona di alloro sulle lapidi a Cesena Medaglia d’argento al Valor Militare e alle Vittime civili di guerra. Nel corso della mattina altre corone saranno deposte nei luoghi della memoria presenti in città, cioè allo sferisterio della Rocca, sulla lapide in memoria dei cittadini ebrei deportati al Palazzo del Ridotto, al monumento ai Caduti di Cefalonia e al monumento al Partigiano in viale Carducci, sulla lapide a Mario Guidazzi in corso Cavour 157, al ponte di Ruffio, al cimitero degli alleati in via Cervese a Sant’Egidio e alla cripta ossario del cimitero urbano.

 Infine,  alle ore 17, in Piazza Giovanni Paolo II, con un esibizione a firma di Roberto Mercadini. Il poeta e narratore cesenate proporrà un monologo sulla lotta partigiana dal titolo “La più selvaggia sete, la più selvaggia fame”. La cittadinanza è invitata a partecipare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

  • Violento scontro frontale sulla via Emilia, l'auto finisce nel fosso e traffico in tilt

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento