menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cesena calcio sull'orlo del baratro, il sindaco: "Dal club diano risposte con sincerità e trasparenza"

"L'auspicio è che questa fase straordinaria venga affrontata dai Dirigenti del Cesena calcio con il polso fermo di chi sa di dover rispondere a tanti, garantendo trasparenza e sincerità"

Sono ore concitate per il il destino del Cesena calcio. Il rifiuto dell'Agenzia delle Entrate a sottoscrivere il piano di ristrutturazione del debito della società è arrivato come un fulmine a ciel sereno nella sede del club bianconero. Così imprevisto che lo stesso presidente Giorgio Lugaresi avrebbe esternato una profonda delusione con una lettera dai toni così duri con diversi soggetti e con sé stesso che anche le forze dell'ordine in serata hanno effettuato alcuni controlli per scupolo. Tuttavia per il Cesena non è calata ancora la parola 'Fine'. Gli amministratori della società, infatti, hanno spiegato di voler lavorare in tempi brevissimi ad una nuova bozza di accordo con i creditori che possa incontrare anche l'ok dell'Agenzia delle Entrate.

> Dopo il no dell'agenzia dell'entrate si lavora al "Piano B"

Preoccupazione viene espressa anche dal sindaco Paolo Lucchi e dall'assessore allo Sport Christian Castorri: "Abbiamo come l’Agenzia delle Entrate abbia respinto il piano per la ristrutturazione del debito contratto con la stessa dal Cesena calcio. E, dopo avere letto, proprio questa mattina, notizie che, al contrario, parevano rassicurare circa l'esito atteso dell'Agenzia delle Entrate, questa notizia ci giunge come una "doccia fredda". Siamo, a questo punto, molto preoccupati per il futuro del club che è parte della narrazione della nostra città e della storia personale dei tanti tifosi che nel corso degli anni non hanno mai fatto mancare il supporto ed il sostegno ai colori della maglia bianconera. E che hanno dimostrato il loro profondo attaccamento anche in questi giorni, sottoscrivendo gli abbonamenti in visita della prossima stagione sportiva, anche in presenza di una situazione evidentemente compromessa".

Proseguono i due amministratori: "L'auspicio è che questa fase straordinaria venga affrontata dai Dirigenti del Cesena calcio con il polso fermo di chi sa di dover rispondere a tanti, garantendo trasparenza e sincerità sul perché si è giunti a questo punto e sulle prospettive possibili, ma evitando le aspettative irrealizzabili ed ogni forma di  superficialità. Su questo, come Amministrazione comunale saremo inflessibili, sia per il bene del Cesena calcio che per tutelare la nostra  città, poiché in questa fase dovremo occuparci anche di non mettere a rischio una partecipazione della nostra città agli Europei di calcio Under 21 previsti nel 2019, che rappresentano un'opportunità per la nostra città, per la quale stiamo già ristrutturando lo Stadio".

> Sospesa la sottoscrizione degli abbonamenti

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento