menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cesena calcio, l'Agenzia delle Entrate dice 'no'. Società già al lavoro su un "piano B"

Il piano di ristrutturazione del debito del Cesena Calcio sarebbe stato rifiutato dall'Agenzia delle Entrate. E' quanto trapela da ambienti vicino alla società calcistica

Il piano di ristrutturazione del debito del Cesena Calcio è stato rifiutato dall'Agenzia delle Entrate. E' quanto è trapelato nel pomeriggio di martedì da ambienti vicino alla società calcistica e confermato dall'ufficio stampa della società.  Tutti gli occhi erano puntati sull'agenzia fiscale, che è detentrice di una cospicua parte del debito della società. La sospensione del giudizio dell'Agenzia delle Entrate aveva comportato il rinvio di ogni decisione lo scorso 7 giugno, da parte del tribunale fallimentare di Forlì, nonostante diversi creditori e banche avessero sottoscritto la bozza per la riduzione della grossa mole di indebitamento.

> Sospesa la sottoscrizione degli abbonamenti

Una delle strade, la peggiore, che si apre per il Cesena è lo spettro del fallimento, con la mancata iscrizione al prossimo campionato di serie B, che pure è stata guadagnata sul campo. Ma i dirigenti del Cesena non sembrano affatto intenzionati a gettare la spugna, dato che si starebbe già ragionando su una seconda bozza del piano di ristrutturazione del debito per andare incontro al diniego (motivato con diverse pagine) opposto dall'Agenzia delle Entrate. Un'integrazione che si spera di varare nel giro di poco tempo, anche mercoledì stesso, per non perdere la "finestra" dell'iscrizione al prossimo campionato, ma è una corsa contro il tempo.

> Il sindaco: "Si diano risposte con sincerità evitando aspettative irrealizzabili"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento