Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Caporalato, non siamo indenni: la Flai-Cgil raccoglie le testimonianze dei lavoratori sfruttati

"Siamo uomini o caporali?" è il titolo del viaggio nel lavoro oscuro dell'agricoltura cesenate, che terrà banco con una due giorni di dibattito e riflessioni promossi dalla Flai Cgil di Cesena

“Siamo uomini o caporali?” è il titolo del viaggio nel lavoro oscuro dell’agricoltura cesenate, che terrà banco con una due giorni di dibattito e riflessioni promossi dalla Flai Cgil di Cesena venerdì e sabato in Piazza Indipendenza di Borello. Dal sindacato, infatti, ricordano che “anche l’agricoltura del territorio Cesenate non è immune da fenomeni distorsivi del mercato del lavoro quali il lavoro nero e irregolare e di gravi episodi di sfruttamento lavorativo, tutti aspetti che hanno portato la Flai CGIL di Cesena a perseguire da anni un’intensa azione di contrasto di questi fenomeni attraverso denunce rivolte agli organi preposti alla vigilanza sul lavoro e offrendo un fattivo contributo di partecipazione anche al tavolo di coordinamento istituito dalla Prefettura di Forlì-Cesena”.

Nell’alveo della campagna nazionale, “Ci mettiamo le tende”, che vede la presenza in tutta Italia di
iniziative della Flai CGIL tese a sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità di un ampliamento degli strumenti di tutela dei lavoratori del settore, arriva la manifestazione, alle 9.30 di venerdì in Piazza Indipendenza a Borello di Cesena, con la tavola rotonda “ Diritti e dignità del lavoro nell’agricoltura Cesenate: parliamone”, in cui istituzioni, associazioni imprenditoriali di categoria e sindacati si confronteranno su come il lavoro nero e irregolare si manifesta e quali misure di contrasto sia possibile mettere in campo nel nostro territorio.

Il giorno successivo, sempre alle ore 9.30, vedrà invece la luce “Mettiamo le tende a Borello”, il progetto di reinsediamento della Flai di Cesena nei nuovi locali della Camera del lavoro di Borello, una frazione di Cesena collocata al centro di un vasto territorio ad alta densità lavorativa agricola e attorno alla quale gravita la vasta galassia del settore avicolo nazionale. Dopo il saluto della Segretaria Generale della CGIL di Cesena, Silla Bucci, Roberto Mercadini e Stefano Delvecchio presentano “Tutto alla luce del sole (anche se è buio)", spettacolo drammatico-musicale imperniato sulle storie lavorative vissute nell’agricoltura cesenate. 

La mattinata si concluderà, alle 11, con la presentazione alla stampa di “Tracce”…di vita, di lavoro e di sfruttamento”, la serie di interviste raccolte dalla Flai di Cesena dai lavoratori vittime dei casi di sfruttamento lavorativo nelle campagne cesenati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caporalato, non siamo indenni: la Flai-Cgil raccoglie le testimonianze dei lavoratori sfruttati

CesenaToday è in caricamento