menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Campus, il giovane ricercatore premiato dalla Società italiana di neuropsicologia

A Simone Battaglia, che si occupa di Neuroscienze cognitive al Campus di Cesena, assegnato il premio per la migliore tesi di dottorato

Simone Battaglia, psicologo e giovane ricercatore in Neuroscienze cognitive al Campus di Cesena dell'Alma Mater, ha vinto il premio nazionale per la migliore tesi di dottorato assegnato dalla Società Italiana di Neuropsicologia (SINP). Il prestigioso riconoscimento è stato assegnato durante il convegno annuale della SINP che si è svolto online nei giorni scorsi, con centinaia di esperti connessi da tutta Italia.
 
"Sono davvero onorato per questo premio - dice Battaglia - un riconoscimento che è frutto del lavoro svolto durante il dottorato di ricerca nel Centro di studi e ricerche in Neuroscienze cognitive del Dipartimento di Psicologia, diretto dal professor Giuseppe Di Pellegrino".
 
La tesi premiata è dedicata ai meccanismi funzionali e neurali del condizionamento alla paura, che sono stati indagati sia in partecipanti sani che in pazienti con danno cerebrale. "Si tratta di studi che gettano luce sui meccanismi della memoria di esperienze negative", spiega il professor di Pellegrino. "I risultati potrebbero avere implicazioni per lo sviluppo di nuovi approcci terapeutici per affrontare memorie traumatiche".
 
È il secondo anno consecutivo che il premio assegnato dalla Società Italiana di Neuropsicologia va a ricercatori dell'Università di Bologna, a testimonianza dell'alta qualità della ricerca realizzata nel campo delle neuroscienze. Nell'edizione 2019, il riconoscimento era infatti andato a Mariano D’Angelo, premiato per la sua ricerca condotta durante il dottorato sotto la supervisione della professoressa Francesca Frassinetti.
 
"In entrambi i casi parliamo di giovani meritevoli, conferma Frassinetti - con una formazione di respiro internazionale nata al Campus di Cesena dell'Alma Mater". Sia Simone Battaglia che Mariano D’Angelo hanno conseguito la Laurea magistrale in Neuroscienze e riabilitazione neuropsicologica all'Università di Bologna e proseguito poi la loro formazione con il dottorato di ricerca in Psicologia - curriculum "Joint PhD program in Cognitive neuroscience" - svolgendo attività di ricerca presso il Centro studi e ricerche in Neuroscienze cognitive di Cesena e all'estero.

 
La Società Italiana di Neuropsicologia è una società scientifica che promuove il talento dei giovani ricercatori e incoraggia le ricerche in ambito neuropsicologico, un campo di studi che indaga come le nostre funzioni cognitive sono rappresentate a livello cerebrale. Sono oggetto di studio pazienti che, in seguito a un danno cerebrale presentano disturbi a carico di una o più funzioni cognitive (ad esempio, linguaggio, memoria, attenzione) ed emotivo-motivazionali. Questi disturbi sono indagati per un duplice scopo: conoscere la struttura funzionale della mente e le sue basi nervose e approfondire aspetti diagnostici e di intervento riabilitativo, al fine di migliorare la qualità della vita dei pazienti e dei loro familiari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Un importante alleato in tempi di Coronavirus: il saturimetro

Salute

Le mascherine per proteggere la salute dei bambini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento