Accoglienza profughi: pubblicato il bando per l’accreditamento delle nuove strutture

E' stato pubblicato l’avviso pubblico per raccogliere le manifestazioni di interesse volte all’avvio delle procedure di accreditamento delle strutture di accoglienza.

L’Unione dei Comuni Valle Savio ha messo in moto la macchina per individuare i soggetti del terzo settore disponibili ad occuparsi dell’accoglienza dei profughi, in modo da reperire gli 80 posti necessari per arrivare alla quota complessiva di 320, stabilita nella convenzione siglata con la Prefettura. Dopo che, la settimana scorsa, la Giunta dell’Unione aveva definito la ripartizione territoriale dei nuovi posti (assegnandone 8 a Bagno di Romagna, 8 a Mercato Saraceno, 6 a Sarsina, 8 a Montiano e 50 a Cesena), è stato pubblicato l’avviso pubblico per raccogliere le manifestazioni di interesse volte all’avvio delle procedure di accreditamento delle strutture di accoglienza.

L’avviso è rivolto alle realtà del terzo settore attive nel territorio dell’Unione, che avranno tempo fino al  24 luglio per presentare le loro candidature. Oltre alla documentazione relativa alla propria attività (statuto, curriculum, nominativi dei legali rappresentanti, ecc.), i soggetti interessati dovranno allegare alla domanda una specifica proposta di accoglienza, indicando, fra le altre cose, il numero di profughi che si intende accogliere e le eventuali tipologie (nuclei familiari, singoli, maschi, femmine, ecc), l’indirizzo e i riferimenti catastali della struttura di accoglienza e i documenti che ne attestano l’adeguatezza, l’organigramma del personale coinvolto.

Scaduti i termini del bando, i Servizi Sociali dell’Unione svolgeranno una prima istruttoria  per verificare la compatibilità fra le proposte arrivate e la programmazione dei posti di accoglienza approvata dalla Giunta. In caso positivo, l’istruttoria verrà completata e si procederà al rilascio dell’accreditamento e alla formalizazione dei contratti di servizio. Se le proposte pervenute risultassero incolpabili, i Servizi Sociali potranno procedere a individuare soluzioni negoziali attraverso il coinvolgimento attivo dei soggetti proponenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

Torna su
CesenaToday è in caricamento