Arbitri in lutto, addio a Cesare Marani. Fu tra i fondatori della sezione cesenate dell'Aia

L'ex arbitro è scomparso all'età di 92 anni. Ben 67 stagioni nell’Aia di Cesena, dal 1982 al 1990 ne fu presidente

Grave lutto per il mondo arbitrale cesenate. La sezione Aia di Cesena perde Cesare Marani scomparso all'età di 92 anni. "Nella notte tra mercoledì e giovedì si è spento all’età di 92 anni il nostro caro Cesare Marani". Nato a Cesena il 24 settembre 1926, era diventato arbitro a febbraio del 1952 all’età di 25 anni. Il mese scorso aveva tagliato il ragguardevole traguardo delle 67 stagioni nell’Aia.

Marani, insieme a Carlo Ceccaroni al quale è intitolata la sezione di Cesena, è stato uno dei padri fondatori della sezione della quale è stato presidente dal 1982 al 1990. Nella stagione 1992/93 è stato insignito del Premio Nazionale “Renato Pasturenti” assegnato al miglior osservatore arbitrale Can-C. Sempre in prima fila alle riunioni tecniche e punto di riferimento per i giovani e i meno giovani. Da qualche anno le sue condizioni di salute non gli consentivano di essere molto presente nella vita sezionale, ma ha dimostrato quotidianamente il suo attaccamento alla sezione arbitrale cesenate.

Scrive il sindaco Paolo Lucchi: "La scomparsa di Cesare Marani, storico dirigente della nostra sezione A.i.a. cittadina, ci priva di un importantissimo punto di riferimento umano e sportivo. Durante la sua vita, infatti, Cesare è stato un solido sostenitore dei valori sportivi più importanti, oltre che un uomo dolce e capace, al quale tanti di noi si sono sentiti legati. Chi, come me e come tanti altri, negli anni del Liceo e dell’Università ha avuto la fortuna e l’onore di frequentare la sezione arbitrale di Cesena, ha tanti ricordi che lo legano a Cesare, alla sua passione assoluta per il rispetto delle regole - all’interno del campo di calcio e fuori dallo stesso - ed alla dolcezza ferma con la quale sapeva valorizzarle, sempre preoccupandosi dell’uomo, oltre che dell’arbitro, che si trovava di fronte.
Per questo a lui ed a Nerio Raffelli, altro digerente storico della nostra sezione, tanti ragazzi, oggi divenuti uomini, sanno di dovere molto. Negli ultimi anni mi è capitato spesso di incontrarlo tra Piazza Giovanni Paolo II e corso Sozzi: il sorriso di Cesare e la voglia di salutarci con una pacca sulla spalla, rappresentavano sempre la cifra di un’umanità ricca, che ci mancherà. Alla moglie Karin, al figlio Stefano, agli arbitri ed ai dirigenti arbitrali della sezione A.i.a. di Cesena, le condoglianze dei cesenati e mie".
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento