Anche Cesenatico nel Cuore buono d'Italia

Una veste completamente rinnovata per lo stand di CNA, Confcooperative, CIA e Confagricoltura alla Festa Artusiana, fino al 24 giugno in Piazza Garibaldi a Forlimpopoli

Una veste completamente rinnovata per lo stand di CNA, Confcooperative, CIA e Confagricoltura alla Festa Artusiana, fino al 24 giugno in Piazza Garibaldi a Forlimpopoli. All’insegna di una nuova suggestione, che vede la provincia di Forlì-Cesena come  il “Cuore buono d’Italia”. Come spiegano gli organizzatori, “se consideriamo lo stivale come un corpo umano, la Romagna si colloca proprio al posto del cuore. Per questo, per la XVI edizione della Festa Artusiana, abbiamo scelto di valorizzare insieme il territorio di Forlì-Cesena come cuore dell’enogastronomia italiana, in virtù dei suoi valori, della sua posizione e delle sue eccellenze. Il nostro stand diventerà quindi un luogo privilegiato per scoprire Forlì-Cesena Cuore buono d’Italia, attraverso i prodotti e i piatti del cuore delle aziende e dei locali del territorio”.

Ogni sera un ristoratore della nostra provincia metterà in scena il proprio “menù del cuore”, con piatti che evocheranno emozioni oltre che solleticare il palato. Come da tradizione, tutte le materie prime provengono da produttori selezionati del territorio. Tutto all’insegna della freschezza e della genuinità.

 La novità di quest’anno è il debutto di Cesenatico e del suo pesce.

“Abbiamo contattato i ristoratori nostri associati – ci racconta Stefano Rossi, Responsabile Marketing CNA Est Romagna - e, grazie alla disponibilità del Ristorante Il Bragozzo, proporremo un tagliere di crostini di mare. Ci siamo avvalsi della collaborazione della Cooperativa Casa del Pescatore, per proporre questo tagliere con il pesce del nostro mare”. Mercoledì il menù della serata prevede un tagliere di crostini di mare, poi ravioli di ricotta, pomodoro fresco e basilico, il tutto accompagnato dai vini della Tenuta La Pandolfa. Costo del menù competo: 6 euro.

 “Dall’immagine del Cuore buono d’Italia – raccontano gli organizzatori – sono nate molte suggestioni, che abbiamo cercato di riprendere anche nell’allestimento dello stand. Dove i visitatori ritroveranno e degusteranno il cuore inteso come passione per il lavoro e per le cose fatte ad arte, ma anche come amore per la qualità dei prodotti. Il cuore come bontà, genuinità delle materie prime e delle persone, ma anche come accoglienza, ospitalità, apertura di spirito. Il cuore come cura, attenzione e dedizione. Perché la Romagna, con i suoi colori e sapori, fa sempre innamorare”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento