Cronaca

Allarme incendi, scatta il divieto di accendere fuochi all’aperto: le disposizioni

Le disposizioni contenute nell’ordinanza firmata dal Sindaco Enzo Lattuca, in vigore su tutto il territorio comunale fino a domenica 29 agosto

Divieto di combustione di residui vegetali agricoli e forestali; divieto assoluto di accendere fuochi o di utilizzare strumenti che producano fiamme, scintille o braci all'interno delle aree forestali; divieto di gettare fiammiferi, sigari o sigarette accese in aree forestali e in aree urbane incolte; divieto di esercitare attività pirotecnica "fai da te", come ad esempio l'accensione in proprio di fuochi d'artificio o il lancio di razzi e/o mongolfiere di carta (lanterne volanti) dotate di fiamme libere, nonché altri articoli pirotecnici (restano consentite le attività svolte da coloro che risultano titolari di licenza per l'esercizio di spettacoli pirotecnici ai sensi dell'art. 57 del T.U.L.P.S).

Sono queste le principali disposizioni contenute nell'ordinanza firmata oggi dal Sindaco Enzo Lattuca, in vigore su tutto il territorio comunale fino a domenica 29 agosto.

"Già nei giorni scorsi - spiega il Sindaco - l'Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile, d'intesa con la Direzione regionale dei Vigili del Fuoco e il Comando regionale Carabinieri forestali, ha nuovamente prorogato fino a domenica 29 agosto la fase di preallarme per il rischio di incendi boschivi in tutto il territorio regionale, già attivata il 5 luglio scorso, e dichiarato lo stato di grave pericolosità dal 9 al 29 agosto compresi. Un provvedimento che si è reso necessario a causa della situazione climatica analizzata da Arpae, delle condizioni di aridità del terreno e del numero di incendi censiti dai Carabinieri forestali e dai Vigili del Fuoco nelle ultime settimane, che purtroppo hanno coinvolto anche il nostro territorio. Le previsioni bioclimatiche dei prossimi giorni - prosegue il Sindaco - ci obbligano dunque a prestare la massima attenzione. Per questo abbiamo ritenuto necessario adottare questa ordinanza, che ha l'obiettivo di effettuare prima di tutto un'azione di prevenzione, vietando quei comportamenti e quelle iniziative che possono costituire o favorire un pericolo diretto o indiretto di incendio".

Incaricata del controllo e dell'accertamento delle relative violazioni (sanzioni tra 25 e 500 euro) è la Polizia Locale, a cui l'ordinanza in oggetto affida anche il compito di intensificare le attività di monitoraggio ed intervento sul territorio, al fine di garantirne la massima efficacia prevenendo concretamente situazioni di danno e pericolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme incendi, scatta il divieto di accendere fuochi all’aperto: le disposizioni

CesenaToday è in caricamento