Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Aggredì 2 infermiere al parco, ora semina il panico nel centro d'accoglienza: stavolta scatta l'arresto

Un 23enne ha fatto irruzione nel centro di accoglienza di via Macrelli, dopo aver brandito un coltello ha aggredito il custode e la Polizia

Era già finito sulle cronache locali qualche giorno fa, per aver importunato e poi aggredito due infermiere ai giardini di Serravalle. Stavolta per un 23enne nigeriano è scattato l'arresto da parte degli uomini del Commissariato di Polizia di Cesena. 

Cosa è successo? Erano circa le 17 di giovedì quando il giovane in Italia con permesso di soggiorno per motivi umanitari, ha fatto irruzione nella struttura di accoglienza per richiedenti asilo di via Macrelli, gestita dall'Asp Valle Savio. Un blitz non autorizzato per il nigeriano che non è ospite della struttura, ed ha scavalcato le recinzioni per entrare. Alcuni presenti hanno subito notato l'indebita presenza. Il 23enne a quel punto ha iniziato a seminare il panico, brandendo un coltello da cucina e minacciando i presenti. A mani nude è scattata una colluttazione con un connazionale, che svolge la funzione di custode nel centro di accoglienza.

I bollenti spiriti del nigeriano non si sono placati neanche con l'arrivo della Polizia. Infatti ha aggredito un agente, che ha rimediato una prognosi di dieci giorni. Dopo l'arresto il giovane ha proseguito le sue intemperanze anche nell'udienza di convalida della misura, che si è svolta in videoconferenza.  Le manette sono scattate per i reati di minacce aggravate, lesioni e  resistenza a pubblico ufficiale, ora si trova in carcere a Forlì.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredì 2 infermiere al parco, ora semina il panico nel centro d'accoglienza: stavolta scatta l'arresto

CesenaToday è in caricamento