A Cesena una nuova casa per l’Associazione Nazionale Genitori Lotta alla Droga

Domenica, alle ore 15.30, l'Anglad di Cesena inaugura la sua nuova sede nei locali della ex Scuola Elementare di Settecrociari in via Comunale San Mauro, 2957

Domenica, alle ore 15.30, l’Anglad di Cesena inaugura la sua nuova sede nei locali della ex Scuola Elementare di Settecrociari in via Comunale San Mauro, 2957. Un spostamento reso possibile dell’Amministrazione Comunale che ha concesso all’Associazione i locali in comodato d’uso per 30 anni. Alla cerimonia di inaugurazione saranno presenti con tutti i soci volontari dell’associazione, i rappresentanti della Comunità di San Patrignano, gli operatori del Ser.T., il sindaco di Cesena Paolo Lucchi e l’Assessore alle Politiche per il Benessere dei cittadini Simona Benedetti.

“L’assegnazione all’Anglad dell’ex scuola di Settecrociari – ricordano il sindaco Lucchi e l’assessore Benedetti - è avvenuta con un’istruttoria pubblica, nell’ambito della quale il Comune ha riconosciuto l’importanza sociale del progetto portato avanti da questa associazione: nel corso degli anni è diventata un importante punto di riferimento per le famiglie costrette a misurarsi con i problemi legati alla tossicodipendenza e ha saputo attuare iniziative di sostegno in rete con le istituzioni del territorio, dal Comune all’Asl, a cominciare dal Sert, per favorire il percorso di recupero. Siamo lieti che questa ex scuola torni ora a nuova vita grazie al volontariato, come era già successo per quella di Macerone, e sappiamo che anche in questo si trova in buone mani, come dimostra il grande impegno profuso dai volontari dell’Anglad per la sua ristrutturazione. Per questo li ringraziamo e auguriamo loro di poter svolgere qui la loro attività nel migliore dei modi”.

La nuova sede favorirà i volontari nello svolgimento della loro quotidiana attività di sostegno ai ragazzi in difficoltà e alle loro famiglie. Una lotta contro l’emarginazione e la tossicodipendenza vissuta dai volontari sin dal 1990, quando un gruppo di genitori con problemi di tossicodipendenza in famiglia come aiuto e sostegno fondò ufficialmente l’associazione. Un gruppo di presone cresciuto nel tempo e poi supportato anche da chi, dopo aver conosciuto il dramma della droga, è tornato a casa grazie a un percorso di recupero a San Patrignano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’associazione rappresenta quindi il punto di contatto tra la Comunità e il territorio, permettendo ai ragazzi interessati a intraprendere un cammino comunitario di entrare in contatto con San Patrignano, assolutamente gratuita per tutti i suoi ospiti. I volontari sono inoltre figure fondamentali per i genitori dei ragazzi accolti, che attraverso incontri settimanali affrontano un percorso parallelo a quello dei loro figli per una piena ricostruzione del rapporto familiare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento