menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due rotonde, piste ciclabili e marciapiedi: nuovo passo per riqualificare la via Emilia Ovest

E’ stato approvato il progetto preliminare dell’intervento, per un importo di 1,5 milioni di euro, che comprende: la sistemazione di via Cattaneo fino alla rotonda di Torre del Moro

Passo avanti per completare la riqualificazione della via Emilia Ovest secondo il progetto scaturito dal concorso di idee lanciato nel 2011 dall’Amministrazione e conclusosi con  la vittoria del gruppo cesenate composto da Davide Agostini, Annalisa Romani e Steve Camagni. Dopo la realizzazione del primo stralcio, che ha visto la sistemazione della carreggiata e delle aree laterali del tratto iniziale di viale Matteotti e la costruzione di un segmento di pista ciclabile, ora si sta lavorando per mettere in cantiere il secondo stralcio, che interesserà il tratto di via Emilia fino alla rotonda di Torre del Moro. E’ stato infatti appena approvato il progetto preliminare dell’intervento, per un importo di 1,5 milioni di euro, che comprende: la sistemazione di via Cattaneo fino alla rotonda di Torre del Moro, percorsi ciclabili nell’area verde di viale della Resistenza e in viale Gramsci, due nuove rotonde – la prima all’incrocio fra via Matteotti e via Farini, la seconda all’incrocio fra viale della Resistenza e viale Gramsci -, l’asfaltatura del piazzale ex Conca verde.

“Questo  secondo lotto – specificano il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore ai Lavori Pubblici Maura Miserocchi  –, rappresenta il tassello più significativo del progetto di riqualificazione dell’intera  via Emilia Ovest. Come si ricorderà, l’obiettivo  che ci siamo prefissati è quello di dare una nuova identità, più armonia e, soprattutto, maggiore sicurezza alla strada che è la porta d’ingresso di Cesena e che ora è caratterizzata da spazi confusi e poco adatti a ciclisti e pedoni. Non a caso, la proposta di intervento delineata dai progettisti prende le mosse dall’intento di creare spazi unici  e chiaramente riconoscibili destinati alle diverse funzioni, con l’idea di rendere urbani questi spazi che ancora oggi, nonostante la vicinanza al centro, appaiono periferici. Da un punto di vista operativo, le opere previste in via Cattaneo si porranno ovviamente in continuità con l’intervento già realizzato in via Matteotti, mentre per la zona Ippodromo sono previsti interventi diversi, ma sempre in linea con la filosofia generale del progetto complessivo. A completare il quadro, infine, le due rotonde, che andranno a eliminare due incroci particolarmente critici. Ma l’impegno dell’Amministrazione non si fermerà con la realizzazione di questo secondo lotto. L’intenzione, infatti, è di proseguire nella sistemazione e messa in sicurezza della via Emilia fino a Diegaro”.

Il compito di  fare da elemento di congiunzione fra il lotto già realizzato e quello futuro è affiato alla pista ciclabile che consentirà alle biciclette di muoversi nell’intera area su un percorso sicuro e continuativo. Al posto dell’indistinta carreggiata attuale, utilizzata indistintamente per tutte le funzioni (transito, sosta, passaggio di pedoni e ciclisti, ecc,) e per questo pericolosa, si punterà a separare e  a mettere in sicurezza i percorsi delle diverse utenze: marciapiede per i pedoni, pista ciclabile per i ciclisti, strada per le auto. L’ampia larghezza dell’attuale via Emilia consentirà di dare ad ognuno di questi spazi dimensioni adeguate. Nel progetto un ruolo importante sarà affidato al verde e alle alberature stradali, destinati a diventare quinte scenografiche per meglio inquadrare l’ingresso della città, ma chiamati anche a mitigare l’impatto degli agenti inquinanti e del rumore.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Cesena usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento